Gli Alieni preferiscono l’Essex: boom di avvistamenti Ufo

Già lo chiamano “Effetto Essex”. E’ qui, in questa regione a poca distanza da Londra, che si sono concentrati gli avvistamenti Ufo inglesi. Lo rivelano gli ultimi X-files declassificati del Ministero della Difesa di Sua Maestà e resi pubblici solo ora: tra le centinaia  di dossier compilati da solerti sudditi che denunciavano la presenza di strani oggetti volanti nel cielo, tantissimi abitavano o si trovavano nell’Essex al momento del contatto visivo. Soprattutto nell’area circostante l’aeroporto londinese di Stansted  le segnalazioni, nel corso degli ultimi 70 anni, sono state così numerose da fare di questa zona una sorta di “punto nevralgico” degli avvistamenti Ufo. Fino agli ultimi, clamorosi episodi  di poche settimane fa: un video che mostrerebbe delle sfere di luce muoversi al di sopra dell’autostrada e la testimonianza oculare di un giornalista della BBC.Ma la prima ad aver visto qualcosa di anomalo era stata una dipendente di una base militare nelle vicinanze. Era il lontano 1940. L’allora 21enne Emily Crewe raccontò di aver visto un enorme “palla dorata” sospesa in aria. L’oggetto si era avvicinato alla sua finestra e sembrava come di plastica benchè fosse trasparente. La ragazza aveva potuto notare qualcosa di brillante muoversi all’interno della sfera che poi ad un certo punto incominciò a tremolare come se fosse gelatinosa…Gli avvistamenti sono poi ripresi dagli anni ’80 in poi: tra i testimoni oculari sono annoverati anche poliziotti, vigili del fuoco in pensione e molti piloti. Come uno della Ryanair che nel 2003 riferì di aver incrociato una “palla di fuoco, molto luminosa, priva di colori” proprio mentre stava sorvolando Stansted ai comandi di un jet.A riaccendere l’attenzione su questa regione, dicevamo, sono stati , però , due avvistamenti recenti molto particolari. Lo scorso 3 agosto   il giornalista sportivo Mike Sewell  del canale radiofonico della BBC “Radio 5 Live” ha raccontato,  in diretta,  a milioni di ascoltatori  la sua esperienza sconvolgente: mentre andava  a prendere un aereo, al mattino presto, all’aeroporto di Stansted avrebbe   distinto chiaramente la sagoma di un disco volante. L’oggetto, molto luminoso, sarebbe sceso dall’alto verso la strada mentre il reporter passava, verso le 4 del mattino. L’uomo ha potuto osservarlo molto bene, per due o tre minuti, e ha notato altre luci più piccole attorno all’Ufo di forma tondeggiante (l’audio originale è ascoltabile su:http://www.youtube.com/watch?v=rVBWzdBE4ik).Su Youtube è  poi comparso un filmato, ripreso da un’auto che percorreva la M11, l’autostrada che attraversa l’Essex e costeggia lo scalo. Nelle immagini si vedono perfettamente alcuni globi luminosi, tipo orbs, che spuntano dalle nuvole e attraversano il cielo in diverse direzioni, ma tutti ad altissima velocità, prima di sparire. Un fermo-immagine  li mostra in formazione, a formare un quadrilatero.Una scena che ricorda da vicino un altro video  “made in London”,  ripreso lo scorso giugno,  che ha fatto molto discutere e che mostra delle sfere di luce praticamente identiche a queste  mentre si muovono  nel cielo nuvoloso proprio  sopra – guarda caso- il palazzo della BBC. Motivo per cui molti  hanno dubitato della veridicità sia della testimonianza di Sewell, sia dei filmati, definiti “troppo perfetti per essere veri”.Va però detto  che il video realizzato lungo la M11 è stato caricato sul web il 29 luglio, quindi 5 giorni prima che il giornalista raccontasse di aver visto qualcosa di molto simile in quella  stessa zona. Semplici coincidenze?  Nick Pope, che ha indagato molti casi  del genere per conto del Ministero della Difesa, ha dichiarato: ”Sono immagini molto interessanti. Supponendo che sia genuino, questo è in assoluto il più bizzarro dei filmati relativi ad un Ufo che io abbia mai visto in tanti anni di ricerche. 

Condividi su:
Facebook Twitter Email






6 risposte a Gli Alieni preferiscono l’Essex: boom di avvistamenti Ufo

  1. roberto scrive:

    sembra proprio che londra sia una metà preferita per questi avenimenti;

  2. fabio scrive:

    …sembra proprio (voci dal cosmo) che in quella precisa zona dell’essex ci sia qualcosa…forse non si vede (normalmente) …ma una quindicina di piani sotto…
    chissà…bisognerebbe indagare…

    ..saluti..

  3. roberto piras scrive:

    si questo video e vero ed originale quindi si tratta di ufo ; Almeno nel programma di mistero anno detto cosi;

  4. fabio scrive:

    …come stavo dicendo nell’altra pagina ho avuto modo osservare e fare una prima elaborazione di questo frame pubblicato e sembra proprio che pablo abbia ragione, sono luci vere, in movimento, le immagini non risultano truccate anzi…guardando bene ho scoperto che il quadro generale è un pò più complesso di quello che sembra, ci sono nella realtà ben visibi (dietro varie elaborazioni) 1 mininavetta monoposto con occupante e cupola trasparente, 1 scopa volante (modello Harry Potter no nimbus 2000) monoposto con tanto di “strega” a bordo, 2 skybike tandem aperte con occupanti ed almeno altri sei o sette mezzi di vario tipo, grandi e piccoli, che fanno “l’attesa” girando in tondo…avete presente gli aerei prima di atterrare?..Cosa non fa fare il Plasa di Londra (fiera delle tecnologie) pur di parteciparvi!!!.. Ah! Ah! Ah!…Scherzavo!?!…E SE FOSSE LA VERITA? Cosa ci impedisce di pensare (vista la mole degli avvistamenti giornalieri) che nei nostri cieli non voli di tutto?..e che il problema stia solo nel fatto che “NON SIAMO IN GRADO DI VEDERLI”?… Ammettiamo per un attimo che la loro tecnologia (Star Trek insegna) sia in grado di renderli “invisibili” alla nostra vista (RGB)… Perchè non li vediamo l’equivalenza è dunque che non esistono?…Certo, il risultato finale sarebbe questo (i detrattori e gli scettici ci hanno goduto finora!) e tutto resterebbe com’è adesso ma…ammettiamo per un momento che le quatto luci che vediamo facciano parte dello stesso “oggetto” (tralaltro molto vicino all’obbiettivo) e che esso sia “verniciato” con la stessa vernice che usavamo noi 30 anni fa sugli stealt (per renderli invisibili ai radar) e immaginiamo per un attimo che noi, invece di avere una vista basata sul red/green/blue (le frequenze della luce visibile), usassimo per vedere ogni cosa le frequenze (microonde) del radar (i pipistrelli lo fanno), saremmo in grado di vedere lo stealt volare sopra le nostre teste?..No!..ma forse ne sentiremmo il rumore!…lo stesso rumore di un caccia a reazione!..E non vi verrebbe in mente di pensare (come per le luci degli ufo) semplicemente che C’E’!!! ma… NON LO VEDIAMO?!…
    Accetto qualsiasi tipo di opinione!…vediamo se riusciamo a fare insieme qualche ipotesi?…No?…
    intanto provo a spedire una elaborazione del frame sopra allegato in redazione…può darsi che la pubblichino e che ci diano modo di parlarne…chissà…(qualcuno può mandarmi un frame non corrotto, senza elaborazioni, come quello sopra?la mia email è questa: fabiogiardini@interfree.it, grazie)

    Ciao e a presto

Rispondi a fabio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *