Il mondo tra 100 anni: le “profezie” di Michio Kaku

Come sarà il mondo tra 100 anni? Quali tecnologie useremo? Come ci vestiremo, come viaggeremo, come ci relazioneremo con gli altri?

A queste domande risponde non uno scrittore di fantascienza, ma il fisico teorico più famoso della Tv: il professor Michio Kaku. Nel suo ultimo libro, “Physics of the Future” (“La fisica del futuro”) prova ad immaginare  le possibili innovazioni con le quali i nostri nipoti e bisnipoti conviveranno quotidianamente.

IL FISICO TEORICO MICHIO KAKU

Ipotesi non basate sulla fantasia, ovviamente, ma sugli avanzatissimi studi in corso nei laboratori più importanti del mondo dove la tecnologia del futuro viene già sperimentata.

Come, ad esempio, uno specialissimo tipo di lenti a contatto con Internet incorporato: basta uno sbattito di ciglia per accedere alla rete e consultare ogni pagina a piacimento… Non solo: indossandole,  ci sveleranno l’identità di chi incrociamo e tradurranno istantaneamente le lingue straniere- il tutto,  magicamente proiettato davanti ai nostri occhi.

Sembra uno scenario da “Minority Report”  e invece- assicura Kaku- è una realtà appena dietro l’angolo.  “Queste lenti esistono già, in una forma un po’ diversa, nei laboratori militari- ha spiegato il professore, docente di fisica teorica al City College di New York, intervistato dalla trasmissione radiofonica “Fresh Air” condotta da Terry Gross.

Ed ha anche scherzato sull’uso futuribile di queste lenti a contatto ipertecnologiche:”I primi a comprarle saranno gli studenti universitari: leggeranno le risposte giuste agli esami direttamente sugli occhi! Ai party, poi, capiremo subito chi abbiamo di fronte e non perderemo tempo in convenevoli. E il Presidente Obama non avrà più bisogno del gobbo per i suoi discorsi in Tv…”

LE LENTI A CONTATTO CON MICROCIRCUITI PER ACCEDERE AD INTERNET

Ma non è, questa, l’unica meraviglia che ci aspetta. Kaku, nel suo libro, descrive alcune delle invenzioni del prossimo secolo basate sullo sviluppo delle conoscenze attuali nel settore delle nanotecnologie, dell’astronautica, della medicina e della fisica: dai computer “usa e getta”  agli ascensori spaziali, fino alle auto senza autista per  le quali, forse, sarà sufficiente attendere solo pochi anni prima di vederle girare nelle nostre città.

“Nel prossimo futuro, basterà entrare in auto, accendere Internet, magari scegliersi un bel film e poi rilassarsi: a guidare penserà un pilota automatico. E la macchina viaggerà da sè”, ha spiegato. Grazie al GPS  ( il sistema satellitare che molti di noi oggi usano per orientarsi), il computer di bordo saprà esattamente dove svoltare, quando rallentare, a chi dare la precedenza e così via.

 Oltre alla scuola-guida, insomma, scompariranno anche l’etilometro e i tamponamenti provocati dalla distrazione… Va detto che pure queste vetture “intelligenti”- equipaggiate con radar nei parafanghi in grado di comunicare con sensori posizionati nella segnaletica lungo le strade- sono già in sperimentazione.

IL MONDO DEL FUTURO NEL FILM "BLADE RUNNER"

Proprio come un’altra invenzione che nell’immediato futuro darà speranza a chi ha subìto un grave danno spinale.

“Presto il nostro cervello sarà in grado di interfacciarsi con l’intelligenza artificiale di un computer, grazie ad un microchip al momento testato presso la Brown University su alcuni pazienti affetti da paralisi “, afferma Michio Kaku.

“Ci vogliono poche ore per imparare che il pensiero può far muovere il cursore in una certa direzione. Con un po’ di esercizio, i pazienti riescono a leggere e a scrivere le e-mail, a giocare ai videogame, a muoversi sulla sedia a rotelle, insomma a fare tutto quello che si può fare con un computer, anche se sono intrappolati in un corpo paralizzato”.

Una simile tecnologia servirà- tra qualche decennio- per controllare a distanza degli automi che potranno andare dove, per noi umani, è troppo pericoloso.

“Mandare degli astronauti su una base lunare è rischioso: sarebbero esposti a radiazioni, tempeste solari o a micrometeoriti- dice lo scienziato americano- Andranno i robot sulla Luna e si muoveranno secondo gli ordini inviati mentalmente dagli astronauti sulla Terra.

” Da qui agli Avatar,  il passo sembra davvero  breve…

SABRINA PIERAGOSTINI

Condividi su:
Facebook Twitter Email

Una risposta a Il mondo tra 100 anni: le “profezie” di Michio Kaku

  1. fabio scrive:

    …bell’articolo…

    …si…queste lenti esistono già…le prime furono recuperate nel 47′ a Roswell…le prime applicazioni (militari) reali similari sono degli anni 80′ furono fatte su caschi, elmetti e mascherine da aviatore (vedi Firefox)…avrebbero dovuto sostituire la guida manuale attraverso il comando cerebrale (vedi Brainstorm) direttamente inviato attraverso una decodifica digitale “on real time” che fino ad allora non era applicabile vista la mancanza di tecnologie di supporto hardware (basate su elementi superconduttivi) e sofware oltre i 64bit (i primi quattro supercomputer, uno in Italia, sono dei primi 80′)…questi ed altri applicativi (molti) sono oggi in uso da parte di alcune “forze speciali” terrestri che tutti i giorni (dal 90′) pattugliano i nostri cieli su “caccia speciali” ed anche il nostro territorio a bassissima quota con “skateboards” e “scooters” e “navette” INVISIBILI (agli occhi) condotti e controllati da “UMANI in TUTA” (simili alle mute nere da sub) ed indossanti cappucci (con padiglioni auricolari) tipo quelli delle “tute dei supereroi” dei fumetti e film della Marvel…sono loro, i nostri SUPEREROI umani, che vigilano oggi, insieme ad Altri (allogeni et aliens) che lo hanno fatto da 2.500 anni a questa parte, a SAPERE tutto quello che succede sopra le nostre teste e a “prevenire” pericoli provenienti da “razze aggressive” che si possono presentare (OGGI COME GIA’ ACCADUTO NEL PASSATO) alle “nostre porte”…IL NOSTRO PIANETA HA SUBITO INVASIONI E/O CONQUISTE DALL’ESTERNO NEGLI ULTIMI 25 SECOLI DA PARTE DI “DEI”???…SIAMO STATI STERMINATI DA ALIENS E PREDATORS???…PERCHE’ NO???…QUESTA E’ LA DOMANDA DA PORSI!!!…la risposta è evidente!..e NON E’ perchè gli alieni non esistono…una delle più grandi IDIOZIE che ci siano state fatte bere per 2.500 anni! ma OVVIAMENTE perché SIAMO PROTETTI!..e/o questo mondo E’ GIA’ PROPRIETA’ DI QUALCUNO!.. CHE NON SIAMO NOI!..non ci sono altre risposte!!!…ora…

    …le lenti in questione sono in uso al momento (noi e Loro) sotto forma di occhialini “ATTIVI” (oscurati) tipo piscina e in forma di mascherina “tipo carnevale”, con funzione “respiratore ed auricolare”, ed è assimilabile alla funzione (vedi Predator e Terminator) che svolgono gli occhiali del cinema 3D (immersivi), facendoci essere PRESENTI come in un videogioco 3D, e di una “cuffia intercom”…le macchine (ufo ed i nostri “nuovi caccia” elettromagnetici) volano oscurate o “occultate”, decine di avvistamenti al giorno sopra le nostre teste, creando TUTTi questi fenomeni inspiegabili (nella realtà ognuno E’ un “effetto secondario” SPIEGABILE di queste ED ALTRE tecnologie) che, se fossimo nel 1.200-1600, potremmo addebitare alla “magia” e/o ai “sortilegi” di qualche “Mago e strega” o “ALLA FINE DEL MONDO” imminente voluta dalla “Divinità” di turno ma, dato che TUTTI abbiamo (ve lo ricordo) una “scatola” MAGICA attaccata al collo e che E’ SUPERIORE ad un pc ed equivalente ad un SUPERCOMPUTER (anche se per il 92% non la sappiamo usare) PROVIAMO almeno ad ATTACCARE LA SPINA!..
    E voi!!!…ESPERTIIII!!!…si! dico proprio “voi” che “ci seguite” così “appassionatamente” da tanti mesi senza VERBO proferire…MA SARA’ ORA DI DARE DELLE INDICAZIONI DI VIAGGIO???…O NO???…o dobbiamo aspettare che arrivino (non gli aliens…quelli aspettano noi…) “SUL MERCATO” le lenti di cui parla Sabrina ed altre 100
    “diavolerie” già SCRITTE E PROFETATE?..n’est pas?..

    saluti…a tutti…

Rispondi a fabio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *