Quante luci anomale nella notte di Natale…

Luci di Natale. Ma sono non quelle delle luminarie… Nelle ore appena precedenti alla grande festa celebrata dai Cristiani, sono apparsi- nei cieli di tutto il mondo- globi, scie, sfere che hanno fatto pensare agli Ufo.

Durante la Vigilia, in Germania, in molti sono rimasti a bocca aperta vedendo una sorta di “stella cometa” brillare nella notte buia dell’Avvento: insomma, un “bis” clamoroso della Storia. Altri, hanno ipotizzato che si trattasse di un meteorite oppure all’ennesimo frammento di spazzatura spaziale incendiato per l’attrito con l’atmosfera. Ma ovviamente non è stata esclusa neanche la possibilità di un misterioso oggetto volante non identificato. Il primo ad averlo immortalato è stato un fotografo dell’agenzia Epa, Jens Borchers. Poi anche altri   videoamatori hanno postato i loro filmati.

NELLA FOTO, LA SCIA LUMINOSA VISTA NEL CIELO DI GERMANIA, OLANDA E SVIZZZERA

Le immagini  mostrano in effetti una corposa scia luminosa che attraversa il cielo notturno. Oltre che in Germania, nella zona di Donaueschingen, il fenomeno è stato ben visibile anche nella confinante Svizzera tedesca, nell’area di Basilea, e nei Paesi Bassi. Mentre il Ministero dell’Interno di Berlino si è limitato a dire che l’avvistamento era ancora in fase di studio, il Centro Aerospaziale tedesco ha invece affermato che la “palla di fuoco” caduta dal cielo era probabilmente uno dei tanti bolidi che ogni anno precipitano sulla Terra. Notte di Natale inclusa.

L’ultima, definitiva spiegazione  in merito all’accaduto è però quella pubblicata oggi da “Bild”, il quotidiano popolare più venduto in Germania. Secondo un portavoce dell’Esa, Bernhard von Weyhe, citato dal giornale, infatti la coda incandescente  vista da tanti testimoni era l’ultimo e terzo stadio del razzo-vettore Soyuz 12b, lanciato lo scorso 21 dicembre per portare in orbita sulla Iss un’equipaggio russo, e rientrato proprio il 24 dicembre. “Entrando nell’atmosfera, le parti dei missili raggiungono una velocita’ di oltre 30mila km all’ora e a circa 80 km di altezza prendono fuoco“, ha spiegato l’esperto. Insomma, mistero risolto.

L'ULTIMO LANCIO DELLA SOYUZ

Ancora in attesa di una risposta, invece, il fenomeno avvistato in Russia, a Celjabinsk– non troppo distante da Ekaterinburg. Una strana luce è apparsa nel cielo il 23 dicembre: la sfera brillante sembrava infatti avvolta in un globo lattiginoso che la velava. In molti hanno preso in mano la videocamera per riprendere l’insolito evento. Sul web è infatti disponibile un montaggio di cinque filmati, che mostrano l’oggetto da cinque diversi punti di vista. Cinque video abilmente “taroccati”? Non si può escludere. Di certo, le immagini- ufficialmente riprese da persone diverse- appaiono molto simili e molto anomale.

Spostiamoci nell’altro emisfero. Questo video arriva infatti dal Messico. Proprio nel giorno di Natale sarebbe apparsa questa luce cangiante, di colore verde e giallo, circondata da un alone arancione. Nella sequenza postata su Youtube, si vede, ad un certo punto, che dalla sfera si stacca un puntino luminoso. Poi un altro. E un altro ancora… Fino a che le luci splendenti in cielo risultano moltiplicate. Per questo, l’autore del filmato ha chiamato il misterioso avvistamento “astronave-madre a Città del Messico Tijuana”…

SABRINA PIERAGOSTINI

Condividi su:
Facebook Twitter Email









Una risposta a Quante luci anomale nella notte di Natale…

  1. fabio scrive:

    …l’ufo del messico, qualsiasi cosa sia, al minuto 2.11 deflagra, seminando pezzi e rotolando in caduta…così sembra…ma la spiegazione potrebbe essere diversa…

    l’è finì el “panettun”?..

Rispondi a fabio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *