46 risposte a L’ufologo Antonio Chiumiento:”Un alieno si aggira in Friuli”

  1. fabio scrive:

    …o Luna lucente…che cosa mi vuoi rivelare?..

    avevo ben scritto ieri ma forse ho dimenticato di mettere la mia email..ah!ah! l’età, l’argomento e gli stati dissociativi latenti aiutano sempre gli audaci ah!ah!..

    dunque si!..CI CREDO!..credo a ciò che è descritto sopra, ad un fatto definibile come “incontro ravvicinato del terzo tipo”, anche se MANCA l’astronave!..poi che sia un alieno od allogeno questo non lo so! E NON CREDO FACCIA LA MINIMA DIFFERENZA…di fatto l’individuo (palesemente non umano) è sicuramente fuggito da qualche “sito speciale” (laboratori o basi), o “lasciato a piedi” dal proprio velivolo mentre sorvolava la zona del CONTATTO, oppure (ipotesi personalmente preferita) letteralmente SCARICATO da “qualcuno” (forse dall’alto) con “chissà” quale scopo…

    -E SE CE LO VOLEVANO FAR VEDERE?-

    …vista la paura dimostrata dal soggetto che, nonostante fosse alto (dicono) più di tre metri, nelle varie situazioni se l’ha data -PALESEMENTE- e senza remore “A GAMBE LEVATE” con tutti…se io fossi grande e grosso, con questo caratteraccio che mi ritrovo, armato o meno (e questo non lo era) che fossi, se avessi avuto necessità (incidente o che) di CONTATTO DIRETTO non mi sarei fatto scrupoli di approcciare con dei TERRORIZZATI umani e NON ARMATI…ma il soggetto in questione NON HA DIMOSTRATO né il mio carattere NE’ UNO MIGLIORE DEL MIO ma quello di un soggetto affetto da “PAURE ECCESSIVE” (vista la stazza) e, in relazione di quanto da me detto sopra (E SE CE LO VOLEVANO FAR VEDERE?), una propria (dipesa da altri?) “IRREALE ED ILLOGICA SICUREZZA” (sdraiato alla rotonda stradale?!? a riposarsi?!? o che!?!) quasi come se fosse CONSAPEVOLE di -DOVER SVOLGERE- un “certo ruolo” (di richiamo?) nella “commedia” rappresentata, e -NON ALTRO- che poi risultasse PIU’ PERICOLOSO (per chiunque e…l’entità NON LO E’ STATA!) di quanto stabilito o comunque -VOLUTO- dall’ ARCHITETTO di turno…(ricordatevi di Mib, il film del 1997, di B.Sonnenfeld) chissà come stanno VERAMENTE le cose?..

    Se il dottor Chiumento svolgerà quest’indagine con la stessa professionalità, passione e GENEROSITA’ che hanno sempre caratterizzato la ricerca e l’insegnamento durante la sua vita -SONO CERTO- che la comunità avrà presto le CONFERME date dagli incroci delle molteplici testimonianze reperibili.

    Vi racconto questa e me ne vado…dal 89′ siamo TESTIMONI (gruppo di studio), diretti ed indiretti, oramai di centinaia di fatti ed avvenimenti che coinvolgono la “sfera del paranormale”. Tra le testimonianze direttamente raccolte, quì nelle Marche, c’è quella di una ragazza della zona dove vivo che, in “una notte senza Luna” di una quindicina di anni fa, ha vissuto l’incontro con una entità umanoide alta 2 mt. e mezzo (e forse più). Del tutto BIANCA e GLABRA, dai lineamenti umanoidi (ma non tipici dei grigi) ed in apparenza “nuda” e come FLUORESCENTE, essa gli si è manifestata di fronte per alcuni interminabili secondi mentre transitava con l’auto in una zona buia ed isolata. La CREATURA, in un primo tempo accucciata lateralmente sulla destra oltre l’asfalto, una volta ILLUMINATA dagli abbaglianti dell’auto, si è alzata in piedi voltandosi verso la testimone e, con un DOPPIO BALZO da ferma e senza rincorsa HA SALTATO, con UN’UNICA CAPRIOLA di un paio di metri di altezza, l’intera carreggiata (più di 8 mt) appoggiandosi con gli arti anteriori solo al centro della stessa (striscie) e sparendo nel campo della parte opposta. La TERRORIZZATA ragazza (all’epoca ventenne) che aveva rallentato per vedere meglio la “massa bianca” a lato della strada, “visto lo spettacolo” e guidando una “cabrio” ah!ah! ha ben pensato (e chi?..chi non avrebbe fatto così?..) di schiacciare l’acceleratore rimandando le domande ai posteri…e quello è toccato a me sette od otto anni fa…

    Approfitto per ringraziare del SINCERO e DISINTERESSATO impegno il Dottor Chiumento che attraverso tutta la sua vita ha profuso INDISTINTAMENTE verso la comunità TUTTA.

    Cordiali saluti
    Fabio Giardini

    • teresa priano scrive:

      o ttimo commento all’articolo perchè mi porta a molte riflessioni e a diverse conclusioni. Non è chevoglio elogiarti troppo Fabio ma se mi sei di aiuto con i tuoi ragionamenti è forse un “male” ? ciao

  2. mordecai scrive:

    meno ombre per tutti, amici friulani

  3. Conga79 scrive:

    Ragazzi, nelle sere di carnevale fa freddo, dopo le frittelle e i galani se si beve troppo vin brule’ succede anche che si possono vedere personaggi alti 4 ma anche 6 o 7 metri che camminano per le strade!!!! Santa Madonna benedetta, manco goti, manco ombre, bei manco tradotto: non ubriacatevi!!!! Che oltretutto alla guida e’ anche pericoloso, e non prendete esempio da questi abituali alzatori di gomito che altrimenti poi vengono anche a voi le allucinazioni da delirium tremens!!!!!!

    • fabio scrive:

      …fantastico!..

      mi son sempre piaciuti i veneti!..

    • Omar scrive:

      Spero che lo vedi telo meriti propio…

      • Omar scrive:

        Poi non per dire non sarò un grande studioso o quant’altro ma ne o viste tante di cose strane nella mia vita…poi secondo me lui non vuol far male a nessuno vuole solo scappare …l’allerta di aviano ti dice niente??? AMERICANI! 😀

    • Angelo scrive:

      Peccato che sia stato visto anche da dei ragazzini che certamente non bevono e che D’Andrea sia astemio. L’arroganza di chi cerca di far passare non solo gli avvistatori, ma l’intero popolo friulano, come una massa di alcolizzati è indisponente. Comunque in Friuli non si bevono “ombre”, ma “tajut”… Io dubito che sia un avvistamento extratererstre, ma non posso acettare la banale ironia di certe persone.

      • Sabrina Pieragostini scrive:

        Angelo, non se la prenda. L’ironia spesso è compagna della paura: si usa per sdrammatizzare ciò che si teme. E per quanto riguarda i Friulani, sono gente così tosta e cortese da saper sopportare senza batter ciglio sciocchezze del genere.
        Un caro saluto

      • Conga79 scrive:

        A distanza di mesi questa storia e’ molto piu’ ridicola di quando avvenne! E’ ovvio che la povera Italia va indietro anziche’ avanti: finche’ c’e’ gente che da credito a delle STRONZATE colossali come queste!!!

        • Sabrina Pieragostini scrive:

          Prego, moderare il linguaggio. Si può esprimere le proprie opinioni senza ricorrere agli insulti e rispettando le idee altrui. Grazie.

  4. erika scrive:

    Scusate… una sola cosa non mi è propriamente chiara: il ragazzo testimone parla di ben 40 minuti durante i quali gli altri automobilisti sarebbero rimasti chiusi in auto terrorizzati….. quindi l’alieno è rimasto a passeggiare lì attorno ben visibile per tutto quel tempo? per poi scappare via alla vista della luce della torcia?…. credo negli alieni ma questa cosa mi lascia perplessa………..

    • Sabrina Pieragostini scrive:

      Secondo il suo racconto, è andata proprio così. Ma più che per la sua torcia, il testimone ha spiegato che la “creatura” si sarebbe infastidita per l’arrivo di un’auto dalla direzione opposta che ha suonato il clacson e lampeggiato con i fanali. A quel punto, è fuggita.

  5. erika scrive:

    40 minuti sono lunghi……….

    • fabio scrive:

      ciao Erika

      ti “abbozzo” una risposta più “convincente” dato che credo sia “quello” che vuoi sentire…

      mi sembra di aver capito che mentre accadeva il fatto i telefonini NON funzionassero…che ci fosse uno strano silenzio attorno…che tutti i presenti erano chiusi “impauriti” nelle macchine e che funzionassero (motore acceso)…che il presunto alien (o allogeno) fosse inizialmente steso immobile?!? al centro della rotonda…che tutto l’episodio sia durato 40 interminabili (lo sarebbero per chiunque sia sveglio e cosciente) minuti ma…forse come pensi tu (ed anch’io ho qualche idea) alcune cose non sono andate proprio così vero?..forse per alcuni dei testimoni i minuti trascorsi potrebbero essere stati di meno, forse istanti, ma…dobbiamo aspettare i primi risultati delle indagini per avere cenni di certi particolari…se esistono possibilità di “missing in time” relative il Dottor Chiumento lo scoprirà e ce lo dirà…quello che è certo (ma solo per il mio punto di vista citato) se colleghi la mia nota postata è che probabilmente tutta la “scena”, per qualsiasi ragione (non ne VOGLIO parlare ora, ma lo faremo) sia ipotizzabile, sia stata seguita dall’alto (qualche decina di metri sopra) e controllata nei limiti delle necessità (silenzio comunicazioni) convergenti…chiunque sia l’architetto (umani terrestri o no)…

      …”pappa buona?”..se necessiti sono quì…

      un saluto

  6. Maspes scrive:

    Credo alla possibilità che questo fatto sia accaduto, come pure che si tratti di una burla. Credo sia agli alieni che ai buontemponi. Bisognerebbe “guardare negli occhi” i vari testimoni, per capire se dicono il vero o mentono.
    Scettici e creduloni appartengono a due facce diverse di un atteggiamento ingenuo. Il dubbio e la possibilità sono gli atteggiamenti da tenere…

    • fabio scrive:

      …salve maaaa…mi è sorto “un” dubbio…

      è l’ingenuo che ha l’atteggiamento dubbio o il credulone che ha l’atteggiamento ingenuo o forse è lo scettico che di solito ha l’atteggiamento dubbio…nel qual caso forse sarebbe “il caso” di chiedere all’alieno cosa pensa…magari lui come Lei e me “si resta” (improprio ma da l’idea) nella possibilità del dubbio scettico e/o dell’atteggiamento possibilista…e non credo che questo dia a qualcuno, a meno che non sia l’ingenuo, la possibilità di “guardare qualcun’altro negli occhi”, sempre che questi non sia un credulone, tanto da farlo divenire un testimone credibile anche agli occhi di un buontempone…secondo me le migliori possibilità di uscirne sano, con un idea che il fatto sia realmente accaduto e che non si tratti di una burla ma di qualcosa di più serio e vero e a certe condizioni espresse ce l’ha solo l’alieno, però…dal momento che sono una persona dalle ampie vedute, come d’altronde credo sia lei, e che non sopporto gli “scioglilingua” psico-test, anche se questo è simpatico e fruibile…e quindi augurandomi di aver almeno in parte soddisfatto i suoi “dubbi di parte”, la rimando agli speriamo prossimi ed attesi (da tutti) aggiornamenti del dottor Chiumiento dei quali spero nessuno, come me e come d’altro canto Lei, ah!ah!..si dubiti…

      a presto
      cordiali saluti

  7. Paolo scrive:

    Vorrei capire come sia possibile che in tutto l’arco di tempo che le le persone a bordo delle macchine ferme alla rotatoria hanno osservato il fenomeno non sono transitate vetture in direzione opposta in grado di osservare la figura a bordo strada (se ho ben capito si parla di un arco di tempo di quasi un’ora ed era sabato sera…) .
    Per corroborare la testimonianza di Leonard , in assenza di testi , non sarebbe opportuno sottoporlo alla macchina della verità? Mi sembra strano che ilProfessor Chiumento non ne abbia fatto accenno dato che anche nel famoso caso del metronotte Zanfretta lo stesso si sottopose a questo test .
    Grazie
    Paolo

    • fabio scrive:

      salve Paolo

      se mi permetto di rispondere ad una così giusta ed impegnativa domanda è perchè, come me e prima di noi, nei post sopra Erika ha posto lo stesso dubbio al quale ho dato un “sopito” cenno di risposta, in attesa di avere qualche “cenno” di verità dal “lato chiaro della Forza”…è ovvio che c’è MOLTO di più di quanto raccontato dai “testimoni”, e non per malafede o reticenza ma…diamo tempo al tempo…se Lei si è preso una BELLA “sbronza” stanotte e stamattina NON è in grado nemmeno “di raccontarla” come si sentirebbe pigliando, e solo perchè fa (molto bene) il suo mestiere l’investigatore, anche una “bella bastonata tra capo e collo”?..non è facile digerire certe cose e figuriamoci quando “c’è dell’altro” che ha coinvolto decine (se non molte di più di quelle che sappiamo) persone (ed “altri” o “Altri”)…come “mi fa notare” indirettamente Lei…sempre che il caso sia VERO e non tutta una montatura…e non lo credo!), famiglie, lavoratori, studenti, professionisti, gente che vive (fino a ieri, data del fatto) una vita normale…quando certe cose sono “capitate” a noi (gruppo di studio), come a milioni di persone nel mondo, non ci abbiamo messo “tre minuti” per comprendere la verità, quella VERA (ci son voluti anni), non quella che “ricordavamo”, non quella che altri hanno visto “da fuori”, nel “loro tempo”…sono certo che il dottor Chiumento stia valutando OGNI ipotesi ed anche ogni “strada non visibile” ma percorribile “tra le righe” dell’accaduto…diamogli “il tempo giusto” di sincronizzare ogni immagine e mettere a fuoco l’intero e VERO “TEMPORIS” del “quadro dell’accaduto” -DALL’ALTO- e SONO CERTO che presto avremo ANCHE le risposte alle sue domande…

      …il “buon metronotte”, conosciuto anni fa, non credo ci sia di aiuto in questo caso (e le dirò perchè) come la “macchina della verità” (ci sono soluzioni meno invasive)…ma è giusta la sua annotazione e ne parleremo…

      …mi risponda quando può…e mi scriva il suo pensiero perchè le sue domande sono giuste ed IMPORTANTI ed io, come altri che sono “sintonizzati”, sicuramente risponderemo volentieri…

      grazie a Lei
      un cordiale saluto

  8. Paolo scrive:

    Grazie a Lei , ma mi dica cortesemente perchè non ritiene utile lo strumento della macchina della verità .
    Gli studi sull caso Zanfretta ha recentemente avuto sviluppi tali da fare declassare l’episodio a semplice burla?Scusi se chiedo
    di questo caso ma l’ho seguito negli anni ottanta ma poi con lo sfumare dell’interesse da parte dei media non ho seguito il caso attraverso altre fonti di informazione(l’aggettivo buon riferito allo Zanfretta mi fa pensare che ci siano stati sviluppi tali da rendere meno credibile la sua testimonianza…).
    Un’ultima cosa , ho guardato su altri siti cercando informazioni sul caso di Mortegliano , e ho letto la dichiarazione di un giovane che dichiara di essere transitato in auto circa in quel periodo di tempo in cui si presume vi sia stato quel bocco di vetture alla rotatoria , e che non ha notato nulla di strano riguardo la circolazione stradale in quel punto…..il mistero si infittisce.
    Grazie
    Paolo

    • fabio scrive:

      salve Paolo

      …stavo finendo di rivedere “IR3” di Spielberg!..questa sera lo hanno ridato su Iris ed ogni volta che lo seguo sono sempre vecchie “emozioni” da rivivere e nuovi “particolari” per agnostici ed Esperti da cogliere… non è che anche a Lei fa questo effetto?..ora è appena iniziato “Duel” (bellissimo), un VERO thriller psicologico, che se non erro dovrebbe essere il film di esordio dello stesso S.Spielberg…

      sono contento che sia intervenuto così che si possa tentare di “aprire” qualche “link”, o perlomeno creare qualche spiraglio di luce, a favore di tutti coloro che amano “prendere coscienza” della variopinta realtà che ci circonda…

      in verità le dico che nemmeno io conosco gli ultimi sviluppi del caso e se ce ne sono in effetti di nuovi…di Zanfretta posso dire, in base a quanto studiato anni fa e alle poche parole scambiate con lui (con altri del gruppo di studio) dopo una conferenza del quale fu ospite negli anni 90′ (non ricordo l’anno), che l’impressione IMMEDIATA che ne ebbi (che ne avemmo) fu quella di un “pover uomo” (nel senso che ha sofferto molto) che ne aveva passate “di cotte e di crude” più grazie agli umani che a quegli aliens di 3 metri che lo avevano addotto…Lei consideri che in quegli anni negli ospedali psichiatrici dell’ “evoluta” Italia c’era ancora chi praticava LEGALMENTE l’elettroshock (coattivamente) ai pazienti come “cura” risolutiva ad alcune psicopatie “persistenti” (ancor oggi si fa ma solo con assenso del soggetto)…per non parlare di quante porcherie gli hanno fatto ingoiare come “terapia di supporto” al “lavaggio del cervello” a cui fu sottoposto (dagli umani)…queste erano “cure standards” all’epoca in certi casi…un pò invasive per essere cure non trova?..Fortunato lo fu di più con gli aliens, che gli dettero (oltre alla piramide che dovrebbe ancora possedere nascosta tra i monti) la speranza in “un mondo migliore” (non il nostro) futuro e quella di un loro “ritorno” prossimo…io AMMIRO la forza di quest’uomo che (come pochi) per portare a conoscenza del mondo una delle VERITA’ custodite dal tempo nel “vaso di Pandora” non ha esitato a sacrificarsi CONTINUANDO a raccontare, ieri come oggi, la SUA VERA storia di vita…

      la macchina della verità agisce sul conscio e sul subconscio del soggetto in funzione degli stimoli di “sollecitazione” che avvengono (nel subconscio) tramite specifiche e predeterminate domande al quale il soggetto risponderà (in stato cosciente) in base ai suoi ricordi (del conscio) che possiede nello stato di veglia ed in base alla sua volontà di dire più o meno la verità…l’ago della macchina scrive la reazione “emotiva” consona o NON consona alla domanda verbale posta dandoci il risultato (nella maggior parte dei casi giusto, 80%?) di ciò che DE FACTO il teste ricorda, coscientemente…

      CHI PUO’ DIRCI CHE CIO’ CHE RICORDA SIA QUELLO CHE E’ ACCADUTO?..

      Lei che come me non è digiuno né a “pane ed acqua” di certe cose -SA- che è solo nei “files originali” del pc, registrati e “criptati” dell’ INCONSCIO, che possiamo trovare le risposte VERE e “non corrotte” da qualsiasi tipo di “manipolazione” indotta esterna o dal soggetto stesso che sia…

      detto ciò è inutile (ma potremmo continuare a parlarne per altri motivi che vedremo) che le dica perchè quel testimone che è transitato in auto (e di cui ho letto anch’io) non ha visto “nulla” di inusuale o “diverso” …per la verità credo MOLTO POSSIBILE che ce ne siano molti altri di testimoni (che hanno visto e NON) ma che per tanti motivi diversi che possiamo entrambi immaginare non si facciano avanti…

      provi a guardare (visualizzare) la “scena del crimine” DALL’ALTO, al rallentatore e poi accelerata, avanti e indietro qualche volta, più o meno veloce a seconda dei momenti, dando il “tempo giusto” (da sopra) a quello che c’è (ma non ci dovrebbe essere) o NON C’E’ (sotto) ma forse è sopra (da dove osserva Lei) e “vedrà” qualcosa in più di ciò che E’ ACCADUTO…specialmente nei restanti 39’…

      sono quà…quando vuole mi dica pure ciò che le “salta in mente”…sicuramente non siamo i soli a ragionarci su in un certo modo…e chi e’ passato di lì quel giorno, che ha visto (o no) qualcosa più o meno, potrebbe anche intervenire e dirci la sua…prima o poi…

      un cordiale saluto

      • Paolo scrive:

        Buongiorno , L a ringrazio per le esaurienti risposte alle mie domande , rimango in attesa anch’io come Lei di nuovi sviluppi su questo inquietante caso.
        Cordialità.
        Paolo

        • Paolo scrive:

          Buongiorno , vorrei aggiungere un’altra considerazione sulle circostanze dell’evento e vorrei una Sua opinione al riguardo .
          Il testimone dice al termine del racconto che la creatura si è allontanata verso i campi disturbata , sembra, dal clacson e dai fari
          di una vettura che sopraggiungeva dalla direzione opposta…..Supponendo che l’essere in questione abbia una intelligenza superiore
          alla nostra , e considerando dalla testimonianza che non aveva caratteristiche tali da muoversi rapidamente e agilmente , mi lascia
          incredulo il fatto che la creatura abbia lasciato il proprio mezzo di trasporto a una distanza tale da non consntirgli di ripartire immediatamente in caso di pericolo……Il teste d’altronde non cita mezzi aliendi , d’altronde con la pila avrebbe potuto benissimo individuarlo se fosse stato nelle vicinanzepenso che la paura per l’ignoto sia una sensazione insita in ogni essere , anche proveniente da latre dimensioni o pianeti.
          Grazie
          Paolo

          • fabio scrive:

            salve Paolo

            le annotazioni sono giuste e Le dico la mia anche se molto ho già esposto negli altri post e non vorrei andare “oltre” per motivi di “inquinamento” di ordine psicologico delle indagini in corso…

            non mi risulta alcun testimone che abbia parlato di “mezzi” avvistati a terra come in alto…tra l’altro non ho ancora ascoltato e visionato le dichiarazioni presenti nelle registrazioni delle interviste di cui sono stati pubblicati i “link” di collegamento qualche giorno fa in un altro articolo di Sabrina…appena fatto aggiungerò un commento…

            per poter chiarire MOLTO della situazione ed avere un “altro” punto di riferimento -ESSENZIALE- bisognerebbe avere la testimonianza di quell’automobilista che, transitando nella “scena del crimine” e provenendo da l’ “ESTERNO” della stessa, molto probabilmente era in quei momenti (di transito veloce) PRIVO di “condizionamenti” REALI o ILLUSORI…

            il fatto che abbia suonato il clacson e lampeggiato è indicativo della VISIONE (probabilmente improvvisa) da parte del guidatore di una situazione anomala…di qualsiasi tipo…non implica la visione da parte dello stesso “della scena del crimine” così COME ci è stata raccontata dai testimoni…la domanda giusta da porre a quel guidatore (o ad altri che fossero nell’auto con lui) sarebbe: _perché ha lampeggiato e suonato il clacson?_ e sopratutto se “ricorda” di averlo fatto…ammesso che “esista” o sia mai esistito quell’automobilista…ed ovviamente NON sto dicendo, non l’ho mai pensato, che il D’andrea e/o gli altri testimoni abbiano mentito…

            quando ho indicato più volte di GUARDARE la “scena del crimine” dall’alto per una valutazione dell’evoluzione temporale degli eventi intendevo anche INDICARE che questa (30/50 mt. +/- sopra) è la posizione migliore per il “controllo”, e non solo visuale, della stessa e di tutte le componenti (sistema complesso di uno spazio-tempo chiuso) intervenute nel tempo lineare trascorso dell’apparente durata di 40’…

            se la “scena” fosse stata isolata, non solo nelle comunicazioni come è stato, ma anche dal resto del tempo lineare (come lo viviamo noi) e LA PROVA ci sarebbe anche (ed evidentemente “luminosa”), si potrebbero spiegare tutte le anomalie riscontrate durante l’evento e così raccontate dai presenti…motori spenti, linee telefoniche non funzionanti, telefonino che non fa foto, lampioni che si accendono e spengono, silenzio innaturale e rumori assenti, il comportamento NON interagente dell’alieno e quello “INUTILMENTE” interagente dei…presenti?..

            qualcosa di abbastanza potente ed invisibile (solo all’occhio umano) stazionava sopra…la vogliamo chiamare “macchina da presa?”..con la quale l’architetto-regista di turno ha girato il film?..certo è che visti i presupposti, e mi auguro Lei comprenda ora, la “scena” REALE scorre ad un 50/60 esimo del tempo (circa…almeno) di quanto avviene “fuori dalla rotonda” (raggio di almeno 50 mt.)…per creare un campo elettromagnetico (cappello di almeno 100 mt. di diametro) INDOTTO ci vuole una certa potenza disponibile (troppi megajaules) ed una tecnologia MOLTO avanzata…non entro in dettagli sulla creazione e mantenimento, anche solo per 4″, di uno spazio-tempo parallelo perché è per noi (ma non per “Loro” o “LORO”), anche per le nostre tecnologie più avanzate (non ufficiali), improponibile…

            …da questa “ottica” all’alieno, fisico più o meno che sia stato, non “occorre” alcun mezzo…di alcun genere…

            per i particolari discutibili sono quì…per altro la mia email è pubblicata…

            la nota postata alle 15:34 era in commento alle note di Angelo e Sabrina ma non so perché sia scarrellata in fondo…

            un cordiale saluto

  9. fabio scrive:

    ombra…”un bicchierino”…

    in veneto e certamente a Venezia…come annotato…

    comunque qualsiasi cosa abbiano visto o “ricordano di aver visto” (che è un’altra cosa) i presenti la descrizione corrisponde a quella di “UN POLLO” (o papero) UMANOIDE, alto tre metri, con “muta” aderente, con i relativi comportamenti psicomotori…non mi risulta che vivono (ufficialmente) sulla Terra quindi…only…extraterrestre…

    nessuno ce l’ha con i friulani…persone di innata dignità…tanto meno il “pollo” LIBERATO PER L’OCCASIONE…come “sembra” aver dimostrato dai racconti dei vari testimoni…

    comunque continuo a pensare che fosse soltanto “il richiamo per le allodole”…

    un saluto

  10. mario scrive:

    beh ..di certo avvenimenti del genere, veri o falsi che siano, meritano comunque attenzione. perchè riescono nella buona fede, a scuscitare in noi un sentimento, una emozione un pensiero, a cui l’essere umano cerca di dare risposte da tempo. siamo soli ?. io nel mio piccolo, per l’attività che svolgo, il coltivatore, mi trovo spesso d’estate a dover lavorare di notte nei campi. e di notte mentre l’acqua scorre tra il mais di tempo per guardare il cielo ce ne molto.
    un aereo oramai, per passione o per abitudine al ronzio delle frecce tricolori o degli aerei americani, tutti li conosciamo, ma vi assicuro che di notte luci strane a bassa quota, che guarda caso quando le punti con le torcie al led schizzano .. ce ne sono e molte. il bello è, che tutto sommato il posto dove coltivo, si trova sulla napoleonoca tra codroipo e mortegliano. A voi la scelta di credermi o di deridermi. per me non fa alcuna differenza. tanto di notte vorrei sapere quanti di voi stanno con gli occhi al cielo.

    • fabio scrive:

      …viene buono il mais dalle sue parti?..

      come ho già consigliato, del tutto disinteressatamente, ad altre persone testimoni di fatti ed avvistamenti nelle vostre zone ed intervenute nel blog, ci sono svariati centri investigativi e di raccolta dati a disposizione, come anche lo stesso Dottor Chiumiento, che sarà ben lieto di avere una testimonianza in più DI ZONA da “interpolare”, che si riferisca o no a quei giorni del fatto citato…indirizzo e numeri sono reperibili in internet…basta digitare il nome…

      un cordiale saluto

  11. mario scrive:

    Il caso, o meglio “i casi” di cui mi riferisco non hanno nessuna attinenza con il “fattaccio ” del febbraio scorso. almeno credo..
    Mi riferivo in particolare all’estate duemilaundici e duemiladieci. In particolare nel mese di giugno e di luglio. queste “stravaganti palline giallastre” mi sono passate più volte sopra la testa non emmettendo alcun suono o rumore tipico di aerei in sorvolo od elicotteri. Non avevano luci strobo o l’alternanza della luce rossa e verde alle estremita delle ali tipiche dei velivoli civili. Alla mia segnalazione tramite una torcia al led, questa “palla di natale gialla” ha senza ombra di dubbio rallentato per poi riprendere una velocità altissima. non paragonabile alla accelerazione di un velivolo militare o civile che ben conosco. Essendo stato dietro questo oggetto avrei dovuto sentire il rumore di qualche tipo di motore, visto che le onde sonore si propagano formando anelli sempre più grandi, dall’ugello di scarico, sia esso munito di post-bruciatore (l’avrei notato) sia di combustione ad una camera o turbogetto.Per quanto mi riguarda, non ho elementi per dire cosa era o non era. Non sta a me capirlo. Riferisco solo e semplicemente cosa mi e’ accaduto. Oggi giorno, haimè, abbiamo problemi ben più importanti e reali, quali questa crisi che ci sconvolge le vite, .. avendo una famiglia e un figlio piccolo mi capirete… un saluto a tutti !

    • fabio scrive:

      …li segnalerei comunque…

      al suo posto, visto che è in una zona calda, personalmente li segnalerei comunque…

      quello che ha visto è riconducibile a propulsioni elettro-magneto-gravitazionali non convenzionali…non fanno rumore e non rilasciano gas di scarico…le luci che rileva sono spesso a bassa quota o “vicine” anche se Lei, vedendole piccole, pensa che siano alte o lontane…gli oggetti che le producono, visivamente non riscontrabili ad occhio nudo di notte come di giorno, sono generalmente più grandi di qualche metro rispetto alle stesse…sono piccoli velivoli (3/7 metri), a volte anche nostri terrestri, che utilizzano tecnologie di occultamento visivo…quello che vede Lei di notte (luci sferiche, gialle, bianche o arancio-rossiccie) è un effetto di rifrazione ottica dato dall’irraggiamento di onde “spurie” di infrarosso sulla parete come-fisica, anche se non visibile a l’occhio, di giorno come di notte, di un campo elettromagnetico “flottante” attorno allo scafo del velivolo in oggetto che, come nei films di Star Trek, viene reso non visibile sulle frequenze dell’occhio umano dette RGB…insieme allo scafo che c’è sotto che ne viene “incappucciato”…

      ha presente un CAMALEONTE che muta il suo colore esterno agendo chimicamente sui vari strati epidermici?..bene, queste tecnologie usano gli stessi principi chimico-fisici della “demodulazione” della luce come fa il camaleonte…nel caso specifico attraverso le interazioni di circuiti elettronici che agiscono “in tempo reale” sulla “griglia di campo” attorno allo scafo de-modulando parametri, come ad esempio la luminosità e il colore, che anche lei usa tutti i giorni sul tv di casa per vedere al meglio il suo canale preferito…

      quando lei punta una torcia, specialmente se potente come le nuove led, i sensori di rilevamento della navetta la “vedono” e chi è a bordo sicuramente “controlla” di che cosa si tratta…il rallentamento che ha visto…

      se lei parla con i suoi amici o colleghi, mentre “transitano” queste “luci”, i suoi “discorsi” vengono percepiti da rilevatori fonici che noi come “loro” (o “Loro”) usiamo già da qualche decennio (vedi film “Tuono Blu” di J. Badham, 1983) anche in velivoli più convenzionali…

      se ha domande e vuole approfondire mi cerchi negli ultimi articoli dove posso darle altre e diverse spiegazioni a riguardo o legga i vecchi articoli dove ho già dato molte indicazioni tecniche…

      ho anch’io un bimbo piccolo e gli stessi suoi problemi…
      cordiali saluti

    • Michele scrive:

      Molto interessante. Osservata anche da me una sfera particolare nell’estate del 2010 a Fontanafredda.
      Se ha notizie sul caso Mortegliano mi contatti pure. Da ricercatore indipendente seguo il caso.

  12. mario scrive:

    la ringrazio per le spiegazioni da lei fornitemi. debbo dire che sono parecchio esaustive dell’argomento, e data la mia palese ignoranza sull’argomento in questione, non posso altro che accettarle e crederle. Cercherò prima possibile, un contatto con i siti da lei indicatemi qualche tempo fa. Se la mia segnalazione può essere d’aiuto a chi di dovere, sarò felice di dare una piccola testimonianza in più.
    un sincero saluto. a risentirci.

  13. fabio scrive:

    …controlli…

    nei limiti delle proprie possibilità cerchi sempre di “verificare” le parole degli altri, di chiunque siano, e non per malafede o scetticismo…e lo dico a Lei, che dimostra di essere “oltremodo” consapevole, come a “tutti” coloro che ci seguono palesemente e “dietro le quinte”, perché quel poco che “sappiamo” VERAMENTE (come umanità) e denominabile “per certo”, nella REALTA’ è talmente labile da non costituire, nella “proporzione” del contesto Universale, alcun “basamento” di VERITA’…

    ma da “qualche parte” la Nuova Umanità dovrà pur RI-iniziare…e i buoni propositi e la buona volontà sono una di queste parti…così come lo sono la disponibilità e la “semplicità” dell’essere nella vita…lei nella sua “ignoranza”, che tale non è, potrebbe tranquillamente insegnarmi, a me come ad altri, cose e “stati di vita” di cui TUTTI necessitiamo la “presa di coscienza”…

    siamo tutti importanti…nel nostro piccolo…e comunque non mi ha detto come viene il mais dalle sue parti ah!ah!..ma non occorre più…sono certo che a Lei viene bene…

    un cordiale saluto

  14. fabio scrive:

    Lei è “vicino” al prof..?

    • Michele scrive:

      Sono dalla parte opposta in questo caso. L’ho seguito fin dall’inizio ed ho testimonianza di una persona che è rimasta senza benzina con l’autovettura causa guasto all’indicatore carburante. Ci è rimasto quasi due ore, fatalità vuole che sia esattamente nel lasso di tempo testimoniato allo Chiumiento. Questa testimonianza fù spedita anche allo Chiumiento ma venne considerata una mia opera di falso. Inoltre ci furono dei ragazzi che contattarono il Prof. dicendo che erano passati a quell’ora e di non aver notato nulla. Questi ragazzi sono stati minacciati e denigrati, presi per falsi. Io a loro ci credo.
      Altre informazioni le trova cercando il blog di “FriuliUfoSearch”.
      Alla Sig.ra Pieragostini dico che se ho commesso errore di camcellare il post, con le scuse.

      • Sabrina Pieragostini scrive:

        Quale errore , Michele? qui non si discute mica di postulati o di dogmi! Hai espresso la tua opinione, rispettabile quanto ogni altra, su una vicenda molto strana e molto controversa. Grazie anzi per aver dato il tuo contributo su questo argomento. Un saluto, Sabrina

      • La redazione scrive:

        Caro Michele,
        tranquillo…su questo blog non cancelliamo nessun post o commento, se non è palesemente offensivo o volgare.
        Il tuo punto di vista non solo è rispettabilissimo ma arricchisce il dibattito in modo intelligente e garbato su una questione controversa…come dice Sabrina.
        Grazie ancora da tutti noi.
        Buona serata.
        La redazione di extremamente.it

  15. franco scrive:

    Questa sera ore 20,50 ho avvistato un oggetto non identificato, volava abbastanza basso quasi lineare di traiettoria, illuminato da luce rossa ( vedi foto ) poi la luce si è spenta e il velivolo sembrava una massa di non forma linea di volo verso udine.Ho tre foto scattate con cellulare.

  16. Michele scrive:

    Ciao Sabrina, caso chiuso.

    Venerdi 18 gennaio 2013

    A presto !

  17. Michele scrive:

    Salve a tutti, ciao Sabrina. Dopo le recenti eclatanti informazioni pervenute ora chiudo il caso di Mortegliano.

    Con dispiacere dobbiamo constatare trattasi di un falso al 100%.
    Il tutto lo si trova al mio ultimo post del blog. Saluti a tutti!

    http://friuliufosearch.blogspot.it/2013/09/alieno-di-mortegliano-falso-al-100-le.html

Rispondi a mordecai Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *