Il mistero della statuetta egizia che si muove da sola

Eppur si muove. Devono averlo pensato i responsabili del Museo di Manchester, in Gran Bretagna, quando si sono accorti che una statuina dell’Antico Egitto– statica ed immobile per sua stessa definizione- si era spostata, apparentemente da sola, all’interno di un espositore. Un mistero da copertina.

NELLA SEQUENZA, LA ROTAZIONE DELLA STATUA

In effetti,  la notizia è subito balzata sulle principali pagine dei tabloid d’Oltremanica e da lì è rimbalzata sui siti e sulle tv di mezzo mondo- Italia compresa. Anche perché un video (ripreso con la tecnica del timelapse, che concentra in pochi istanti intere ore) mostra senza ombra di dubbio il movimento della statuetta in questione. La scultura- che raffigura un uomo chiamato Neb-Sanu, morto nel 1800 a. C.- dalla posizione frontale ruota su se stessa fino a ritrovarsi di spalle: un giro di 180 gradi.

Non solo. Le immagini rivelano chiaramente che l’oggetto in pietra serpentino si muove, millimetro dopo millimetro, soltanto di giorno, quando la sala è piena di visitatori. Di notte, resta immobile. Come se la folla diurna lo infastidisse e la quiete notturna lo tranquillizzasse. Di sicuro, afferma Campbell Price, il curatore della mostra, lo spostamento è autonomo: la statua, alta circa 25 centimetri, è chiusa in una teca di cui solo lui possiede le chiavi.

Secondo lo studioso, il fenomeno si è ripetuto più volte. Ha infatti raccontato al quotidiano Manchester Evening News: “Un giorno mi sono accorto che la scultura si era girata sul proprio asse. Ho pensato che fosse strano, perché solo io posso aprire l’espositore. Comunque, l’ho rimessa a posto. E il giorno seguente, si era spostata di nuovo! Allora abbiamo messo la telecamera e anche se ad occhio nudo non si riesce a capirlo,  nel video velocizzato si vede perfettamente che ruota.”

L’ipotesi? La piccola scultura era stata posta nella tomba di Neb-Sanu accanto alla mummia: davanti ad essa, venivano depositate le offerte destinate al defunto nel suo viaggio verso l’Aldilà. Nell’Antico Egitto, si credeva che la statuina raffigurante il morto avrebbe ospitato la sua anima, se la mummia fosse andata distrutta. Forse è proprio per questo che si muove: è stata permeata dallo spirito inquieto dell’antico trapassato. Ma prima di inorridire per questa spiegazione assurda, sappiate che a formularla non è stato uno di quei ricercatori alternativi che gli accademici deridono o snobbano, ma proprio il Dottor Campbell Price- egittologo con tanto di laurea in tasca.

LA STATUINA EGIZIA GIRATA DI SPALLE. DA SOLA...

Certo, gli scienziati non condividono. Infatti, il professor Brian Cox, docente di Fisica all’Università della città inglese, si è subito dissociato da questa balzana teoria. “Si spiega tutto con l’attrito differenziale, che si verifica quando due superficie- la pietra della statuetta e il vetro su cui poggia- provocano una sottile vibrazione che fa spostare la statuetta”. Ecco perché il fenomeno si verificherebbe solo di giorno, con la sala piena di persone: i loro passi amplificherebbero le vibrazioni. 

Ma Price non ne è affatto convinto. “La scultura è appoggiata sul vetro da quando è arrivata al museo, 80 anni fa. Ma non si era mai mossa fino ad oggi. E poi, perché ruota proprio in un semicerchio perfetto?” Già. L’egittologo ha invitato gli altri studiosi a farsi avanti, per controllare di persona e trovare una soluzione al mistero. C’è da scommetterci che si faranno avanti anche migliaia di nuovi visitatori: attirati dall’ enigma della statuetta magica prenderanno d’assalto il Museo di Manchester. Museo Egizio di Torino: se ci sei, batti un colpo…

SABRINA PIERAGOSTINI

 video

Condividi su:
Facebook Twitter Email



12 risposte a Il mistero della statuetta egizia che si muove da sola

  1. Pingback: Il mistero della statuetta egizia che si muove da sola | Frog In The Box

  2. FrankieDedo scrive:

    La butto lì: La statuetta è composta di materiale ferroso e segue l’andamento del campo magnetico terrestre? unito al discorso dei passi dei visitatori, potrebbe essere (purtroppo, forse) perfettamente spiegabile!

  3. Pingback: Il mistero della statuetta egizia che si muove da sola | Pianetablunews

  4. fabio scrive:

    …magie…

    di questo ho descritto abbastanza…

    approfonditamente nel forum di Ufoonline nei giorni scorsi…ed anche stanotte, approfondendo in chat, con un’altro utente di quel sito blog forum siamo giunti a definire il punto della situazione…

    http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10636080&p=2

    in poche parole…il museo è in un vecchio edificio con ingresso posto su una delle arterie principali della città, la Oxford Road, trafficatissima di giorno e semi-deserta di notte…

    https://plus.google.com/101305208589369133525/about?gl=it&hl=it

    dalle ricerche svolte mi risulta che NON esista più (closed) la vecchia linea metro underground, sottostante anche alla Oxford Road, ma che vengano invece utilizzate per il trasporto pubblico nella città le vecchie linee ferroviarie riadattate oltre alla nuova Metrolink che scorre in superficie su vecchi e nuovi binari…

    http://it.wikipedia.org/wiki/Stazione_di_Manchester_Oxford_Road

    http://it.wikipedia.org/wiki/Metrolink_di_Manchester

    va inoltre detto che alcune di queste linee e fermate sono prossime alla Manchester University dove, in uno dei più antichi edifici, lo stesso museo è inserito e di cui fa parte…

    http://en.wikipedia.org/wiki/University_of_Manchester

    gli edifici dovrebbero essere da far risalire almeno alla prima metà dell’ottocento e le nuove pavimentazioni del museo sono costituite da piani flottanti che ospitano le innumerevoli teche in vetro e i grandi manufatti e reperti a vista…

    http://en.wikipedia.org/wiki/Manchester_Museum

    quello che si è evidenziato dall’analisi dei videoclip disponibili è che l’oggetto scolpito in “pietra di serpentino” si muove appoggiato al piano di vetro della teca di vetro scorrendo in senso antiorario sul proprio basamento rettangolare…come esposto sopra il movimento -PRINCIPALE- avviene di giorno…

    in realtà NON è precisamente così! da un’attenta analisi di alcuni momenti dei clip si notano piccoli spostamenti anche in orari notturni e al mattino presto SEMPRE PRIMA dell’apertura del museo al pubblico…che apre alle 10 del mattino!..

    DI FATTO -RISCONTRATO- a quegli orari l’oggetto ha già cominciato a muoversi…la mia ipotesi principale è ed era che il calpestio dei visitatori, sia singolo che di gruppo, faccia vibrare i pavimenti flottanti che oscillando trasmettano “la forza” impressa alle teche posate sugli stessi, che a loro volta trasmettano vibrazioni al piano e di conseguenza alla statuetta…

    ma perché questa si muove e le altre no?..la mia ipotesi è che questa è diversa dalle altre e NON solo perché è fatta di “serpentino” che è un materiale che una volta lucidato diventa molto scorrevole -COME SE AVESSE DEI MICRO CUSCINETTI SOTTO- ma perché ha un baricentro completamente spostato verso la parte posteriore del rettangolo di base che potete vedere nella foto sopra…

    ricevendo forza dal basso -AD OGNI OSCILLAZIONE DEL PAVIMENTO- che tende ad alzarla, se pur siano vibrazioni o micro-vibrazioni, essendo la parte posteriore più pesante -BARICENTRICA- essa funge da perno per tutto il movimento dell’oggetto…la parte anteriore -PIU’ LEGGERA- sale prima -E DI PIU’- e scende più lenta di quella posteriore in funzione della “forza impressa”…

    ma perché -ANCORA NON SI COMPRENDE- rotea VERSO SINISTRA e NON per esempio verso destra?..ecco, questo si può capire studiando la conformazione della statuetta…essa ha la gamba sinistra avanzata! il faraone è nell’atto di compiere il suo primo passo “nell’aldilà” eh!eh! con il piede sinistro (vedere foto)…lo scultore così lo ha ritratto!..

    questa posa scultorea ha fatto si che il baricentro (e il relativo peso della statuina) fosse NON esattamente al centro della parte posteriore del basamento ma bensì SBILANCIATO A SINISTRA dello stesso!..è questa differenza di peso -BARICENTRICA VS SX- a fare in modo che le forze impresse alla base la “sollevino” un pò di più dal lato anteriore destro “SPINGENDOLA” inevitabilmente, ed impercettibilmente all’occhio umano, VERSO SINISTRA…

    l’analisi delle forze agenti e i test fisico matematici vanno svolti attraverso codesti strumenti…

    http://it.wikipedia.org/wiki/Trasformata_di_Fourier

    http://it.wikipedia.org/wiki/Principio_di_sovrapposizione

    tenendo presente…

    http://www.sapere.it/sapere/strumenti/studiafacile/fisica/La-meccanica/Le-forze-e-i-principi-della-dinamica/La-seconda-legge-della-dinamica.html

    che permettono di calcolare le molte variabili che incidono fisicamente nel verificarsi del fenomeno ah!ah! paranormale succitato…

    va altresi dato atto all’utente Trigomo di Ufooline di aver identificato anche piccoli movimenti notturni e di prima mattina quando il museo è ancora chiuso…da questo ho fatto una verifica che, come citato sopra, mi ha portato a verificare le linee di trasporto pubblico di treni, metro ed autobus…

    scoprendo che durante il giorno è attiva -ANCHE- una linea di bus di collegamento che alternativamente ai metro e treni di superficie collega -CON UNA FERMATA PROPRIO DAVANTI AL MUSEO- tutta Manchester con un passaggio ogni 12 minuti primi che diventano 6 minuti negli orari di punta…

    sono quindi -ORA- fermamente convinto che ci siano una serie di concause che creano VIBRAZIONI a varie frequenze che vengono poi trasmesse attraverso i muri e i vecchi solai ai nuovi pavimenti che anche di notte ed in prima mattinata ricevono, se pur in forma minima e ridotta, sollecitazioni…

    CHE FANNO RIVIVERE eh!eh! L’ANIMA DEL FARAONE…

    ma quante ne sapevano questi egizi?..sembra PROPRIO un bel pò! a partire dagli artigiani…e sicuramente di più ah!ah! dell’emerito egittologo succitato…

    un saluto…e alla nuova indagine!.:)

    • Sabrina Pieragostini scrive:

      Bellissima e puntuale analisi. Mi vengono però due obiezioni in mente: metro, bus e affini passano davanti al museo da anni, perchè solo adesso le vibrazioni fanno effetto sulla statua? e perchè solo su quella, visto che tutte le altre esposte nella sala se ne restano staticamente al loro posto?

      • fabio scrive:

        Ciao, grazie!..

        giusto l’appunto…ma forse ti è “sfuggita” questa parte..:)

        “…perché ha un baricentro completamente spostato verso la parte posteriore del rettangolo di base che potete vedere nella foto sopra…”

        in pratica, a differenza delle altre statuette, questa è alta almeno il doppio e, mentre per le altre tre risulta (il baricentro) abbastanza centrato -ED IL PESO DISTRIBUITO SU TUTTA LA BASE- in questa in esame, vista l’altezza (il re è in piedi e la scala costruttiva è più o meno la stessa), lo troviamo COMPLETAMENTE spostato nella parte posteriore del basamento, insieme al 95% del peso totale…

        e forse ti è “sfuggita” anche questa..:)

        “…essendo la parte posteriore più pesante -BARICENTRICA- essa funge da perno per tutto il movimento dell’oggetto…la parte anteriore -PIU’ LEGGERA- sale prima -E DI PIU’- e scende più lenta di quella posteriore -CHE IN REALTA’ ROTEA SOLO! AGGIUNGO ORA COSI’ SI COMPRENDE- in funzione della “forza impressa”…

        quando l’oggetto riceve “la spinta” dalla o dalle vibrazioni (ad una o a molteplici frequenze di trasmissione) indotte per contatto (ed anche no! ma da accertare) con la mensolina della teca (e NON escludo sub soniche e\o ultrasoniche -INUDIBILI- ma da qui inaccertabili) e comincia a vibrare si innesca probabilmente -AD ALCUNE BEN PRECISE FREQUENZE E NON ALTRE- quella che si definisce “una risonanza”…

        http://it.wikipedia.org/wiki/Risonanza_(fisica)

        https://it.wikipedia.org/wiki/Frequenza

        forse lo stesso materiale “pietra di serpentino” risente di certe frequenze -QUELLE DETTE DI RISONANZA- prodotte da macchine, attrezzature, impianti, motori elettrici e quant’altro posti nelle vicinanze e\o anche amplificate dal pavimento flottante che, se posto in opera correttamente funge da isolante ma se erroneamente progettato e realizzato diventa a sua volta una cassa armonica (e fors’anche di risonanza) per determinate frequenze dello spettro audio, udibili e non…

        http://it.wikipedia.org/wiki/Suono

        la teca stessa, di vetro come la mensola, probabilmente di mezzo-cristallo, possono divenirlo…”casse di risonanza”…

        http://it.wikipedia.org/wiki/Vetro

        ed ovviamente anche la stessa statuina “di serpentino” -CRISTALLINA- e quindi estremamente “sensibile” può divenire “produttore” di risonanze…

        http://it.wikipedia.org/wiki/Serpentino

        comunque un analisi dello spettro acustico presente nella sala del museo nelle 24 ore ci darà risposta delle frequenze “attive” presenti e, in funzione degli orari e concomitanze con rumori limitrofi, presenze fisiche, transiti di mezzi…e spostamenti della statuina, le relative risposte…

        https://it.wikipedia.org/wiki/Spettro_acustico

        http://it.wikipedia.org/wiki/Oscilloscopio

        poi -UNA VOLTA AVUTO IL QUADRO GENERALE- si possono anche riprodurre le frequenze “colpevoli” attraverso un generatore di frequenze…

        http://it.wikipedia.org/wiki/Generatore_di_segnali

        inducendo le stesse “forze eh!eh! paranormali” ad agire attraverso il ka del faraone e costringendolo a muovere la sua “MOLTO evoluta per l’epoca” riproduzione “in serpentino” anche per altri fini, che so…ludici e\o di marketing! eee chissà se NON è proprio così che “sta funzionando”?..

        ci vorrebbe un investigatore ah!ah! mmmh di quelli VERI però!..un Geronimo Stilton..;)

        e speriamo che il back stage -ORA- sia soddisfatto o, isomorfismo o no eh!eh! rischiamo di annoiare i più…

        a presto…ciao Sabrina..:)

        • Sabrina Pieragostini scrive:

          Lungi da me avvalorare la spiegazione spiritistica, ma ribadisco: è lì da 80 anni. Le vibrazioni prima non c’erano?

          • Andrea scrive:

            La sezione del museo in cui si trova la statua è stata inaugurata solo nell’ottobre del 2012.
            Prima probabilmente era in una sezione nella quale le forze in questione non erano presenti.

          • fabio scrive:

            ma si, certo, anch’io ci stavo solo scherzando..:)

            è ovvio, come dice il signor Andrea, che c’è stato qualcosa nelle opere di rinnovamento che ha contribuito con nuovi fattori attivi, dalla nuova riapertura al pubblico, all’innesco delle risonanze…

            il pavimento flottante è uno di questi, le teche di vetro sono nuove, all’interno dei flottanti si muovono cavi e tubature, forse anche acqua e gas, potrebbero esserci nuovi motori e generatori nei sotterranei, centraline di controllo degli apparati, centraline dei sistemi di allarme, che possono produrre frequenze spurie incontrollate, piccoli campi elettromagnetici che innescano altro, può esserci il wi-fi o lo stesso impianto di illuminazione che innescano direttamente o indirettamente risonanze, i nuovi sistemi di climatizzazione…l’elenco è molto lungo…

            l’adeguamento e certificazione degli impianti del “Public Address” alla normativa europea comporta un coordinamento progettuale e costruttivo degli stessi e molto spesso mettere insieme strutture e vecchi impianti a quelli di nuova generazione può comportare inconvenienti non sempre prevedibili a priori…

            e l’analisi -E VERIFICA- del tutto -DATA L’INTERCONNESSIONE DEI SISTEMI TECNOLOGICI OPERANTI- via internet è impropria…per altri 100 motivi…

            a presto..:)

  5. Malles scrive:

    @Fabiosky 63

    Io soprassiedo a volte molto volentieri,considerando sobre todo me detiene tu voluntad nel cercare di SLOGARE e SDOGANARE gli intoppi mysteryosy .Lascio correre certe tue incongruenze(chi non ne ha lanci il primo masso)dettate sicuramente dalla passione che poni nelle tue ricerche,che a volte purtroppo NON esulano o ESULANO troppo.Dal mio personale punto di vista logicamente.

    In ogni caso rimane il rispetto,sempre e comunque(checchè tu ne pensi)nei tuoi confronti.La vera ammirazione è un’altra cosa,ma ti apprezzo in ogni caso per le tue fatiche.

    Purtroppo,DI Là,oltre a non condividere (praticamente mai)le risultanze delle tue ricerche,dandole addirittura in pasto a DEBUNKERONI FAMELICI bigotti e ignoranti,ho notato che contestano il tuo lavoro senza neanche leggerne i contenuti e le proposizioni. Me ne rammarico sinceramente.

    PUCCI-PUCCI ha la sua coorte (non tanto ristretta in verità) di lecca alluci che niente propongono,niente sanno ma molto (troppo)irridono. Io non sono certamente un tagliatore di teste(di quelle vuote poi!)ma l’imbecillità fine a se stessa la detesto.IN QUEL POSTO,chi dovrebbe essere sopra le parti ,è spudoratamente di parte,monocolare e cugino di Polifemo. Non mi sto certamente inventando nulla,basta leggere dove vanno sempre a finire le loro ipocrite minacce.

    Minaccia …per minaccia ah! ah!,se dovessi lasciare la mia professione di BARCAROLO per intraprendere quella di MACELLAIO,procurami uno spesso grembiule e indicami la strada…

    Tà bòn,avremo senz’altro altri contrasti,(sempre miti in ogni caso) ma rimane la stima per chi lavora e cerca di farlo seriamente.Questo lo penso per chiunque e per ogni campo (anche coltivato)che richieda impegno e dedizione.

    Comunque non demordere :life is so construeted,that the event does not ,cannot,will not,match the expectations.
    Ciao e alla prossima

    • fabio scrive:

      eh!eh!..nessuna parannanza per ora…

      se “contengo l’entropia” del giocherello eh!eh! entro determinati limiti “il sistema” regge…poi si vedrà..:)

      e “se” lo conosco eh!eh! salutami Caronte ;)..e puoi dire che non sono quelle “le frequenze” che m’interessano anche se alcune sono veramente “leggere” con o senza la barilatura..:)

      troppe anime fanno pesare l’anima e forse è ora di passare la pertica…”altro ci aspetta”…

      a presto..:)

  6. Malles scrive:

    Tra una PAGAIATA e l’altra il mio amico CARONTE che per battere la fiacca intavola discussioni,dice la sua per risolvere il mistero o perlomeno per convalidare certe ipotesi di VIBRAZIONI.
    Propone di posare sullo stesso piano dove poggia la statuina,un oggetto ovoidale molto liscio (burattato)di peso specifico differente dal piano stesso,e di monitorarlo assieme alla stessa statua per verificarne gli eventuali spostamenti.

    Ambasciator non porta pena,io riporto solamente.Per questa sua iniziativa,dovrò sorbirmi (per premiarlo)alcune TRAGHETTATE in sua vece,ma lo faccio volentieri,lui non è più quello di una volta,…si sa che gli anni passano per tutti…povera ANIMA

    à bride abattue…e forse…à tort et à travers…

Rispondi a FrankieDedo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *