4 risposte a Pablo Ayo: “La biologia aliena cambierà il nostro mondo”

  1. Pingback: Pablo Ayo: “La biologia aliena cambierà il nostro mondo” | Frog In The Box

  2. giovanni trozzi scrive:

    condivido l’articolo che ha scritto .
    ottimo , grazie della tua testimonianza .

    buon lavoro , grazie .

  3. Malles scrive:

    …..indagini e propulsioni…

    Ayo…Ayo…che dulùr quando tocchiamo il tasto dolente delle bufale ufologiche sempre più consistenti di numero e sempre più difficili da smascherare.Qui mi sento (veramente) in obbligo di rendere merito a Pablo per il lavoro “certosino” che svolge allo scopo di accertare (in percentuale) gli affossatori di un fenomeno che merita più attenzione e rispetto,sia d’approccio che di SERIE indagini.rimane una tematica già di per se difficile da accettare,senza che”burloni” senza scrupoli debbano necessariamente ingrovigliare di più la matassa.Ringraziamo dunque Ayo e chi come lui (APARTITICAMENTE) spendono molto del loro tempo a tal proposito,cercando di crivellare il grano dalla troppa pula.

    La propulsione degli ufo rimane tutt’ora uno dei problemi fondamentali ufologici ed è alla base delle controversie ufologiche.Di ipotesi se ne sono formulate tante e molte delle quali non andrebbe cestinata a priori.
    Come tutti anch’io ne avrei alcune….mi si perdoni se ne espongo almeno UNA.Prendo in considerazione la struttura del “disco”tramite il ritrovamento di reperti e filamenti(la famosa bambagia)ad esso riconducibili.Una di queste sostanze sarebbe il magnesio,un metallo molto leggero da sollevare,se la forza atta allo scopo fosse quella che vado a spiegare.

    Parto dal presupposto che LE PRIME foto di Adamski,come tante altre,comprese diverse descrizioni siano veritiere,e cioè che le tre sfere(piccole o grandi che siano) poste nella parte inferiore del disco,servano a fornire un campo magnetico costante.Questo campo magnetico avrebbe possibilità divariazioni (volute) tramite un “collegamento” alla cupola superiore girevole.Altre possibilità di variazioni di campi magnetici verrebbero apportate dalla parte inferiore dell’oggetto che ruoterebbe in senso INVERSO alla parte soprastante.

    Girando CONTEMPORANEAMENTE le due parti,si avrebbero due variazioni del campo magnetico,da questo INCONTRO,in un punto preciso,dove questo avviene si avrebbe LA CABINA di pilotaggio,quindi il comando del mezzo,non solo manuale,ma (dato che ci sono…)anche MENTALE,per far si di arrivare a quelle fantastiche manovre che questi apparecchi sappiamo che sanno fare.Mi sono allargato? Molto probabile…che fortuna che non dico altro ,potrei esporne altre di ipotesi.questo però non vuol essere una minaccia……..

    C’est bonnet blanc et blanc bonnet

  4. Malles scrive:

    Sperando di non abusare dell’ospitalità….

    Ma mi sembrava che la mia tesi di propulsione fosse anche se involontariamente ,come dire,scopiazzata…e quindi averla riportata parzialmente da alcune letture dimenticate,anche se solo in parte razionalmente.Detto fatto sono andato a curiosare nelle mie…scartoffie,e in effetti…

    Riporto da Operation Troian Horse del Keel,a pg.44 “…Io credo che il fenomeno ufo sia essenzialmente di origine elettromagnetica e possegga la capacità di regolare le radiazioni di energia ad una qualsiasi frequenza,dalla più alta ad una più bassa…Credo anche che esso possa creare e manipolare la materia mediante i campi elettromagnetici al di sopra e al di sotto della gamma da noi percepibile naturalmente o attraverso i nostri strumenti.

    Il fenomeno è prevalentemente invisibile perchè consiste di energia piuttosto che di materia solida,ed è guidato da intelligenze somme,capaci di manipolare questa energia al punto di poter creare tutte le forme che desidera,da quelle di un comune aeroplano a quella di una gigantesca astronave cilindrica.Può manifestarsi sotto forma di entità apparentemente viventi,dal “piccolo omino verde” al terrificante gigante monocolo .Ma NESSUNA di queste configurazioni è la forma reale.”

    Ancora…pag 50-51-60-“…Gli ufo non esistono realmente come oggetti solidi.essi possono far parte del nostro ambiente,ma NON della nostra realtà…Sono extradimensionali,capaci di muoversi attraverso le nostre 3 coordinate spaziali,ma anche di entrarvi e di uscirne a volontà…”

    Teorie che ritengo molto interessanti,e anche se refrattarie agli scettici,nondimeno danno sostegno e vanno considerate,alla luce anche di rapporti che parlano di “materializzazione” e di “smaterializzazione”di certi ufo avvistati.

    Se questa teoria fosse vera,loro (gli ufo) potrebbero agire indisturbati oltre i nostri limiti e oltre alle nostre coordinate temporali . Ecco allora che i nostri anni potrebbero essere minuti per loro(i viaggi intergalattici un semplice tempo-non tempo) .Addirittura il nostro futuro potrebbe essere il loro passato,avendo così loro piena coscienza di quello che ci aspetta.Qui troverebbero spiegazione anche gli immancabili ammonimenti che spesso ci impartiscono e che mai consideriamo

    Paz y bienestar a todos ustedes,chao

Rispondi a giovanni trozzi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *