Perù, le Forze Armate studieranno gli Ufo

Con gli occhi puntati in alto, alla ricerca di strani oggetti volanti. D’ora in poi, gli uomini delle Forze Armate del Perù avranno anche questo compito: tentare di capire cosa si muova nel loro spazio aereo, quale ne sia l’origine, quale la natura. Allo scopo, è stato appena creato un apposito settore di indagine.

UN UFO FOTOGRAFO A MACHUPICCHU, PERÙ

O meglio, ricreato, perchè il Dipartimento di Ricerca dei Fenomeni Aerei Anomali ( il Difaa) esisteva già, ma per motivi economici era stato chiuso alcuni anni fa. Ora torna al lavoro: in questo ufficio verranno convogliate tutte le denunce da parte dei privati cittadini e saranno analizzati tanto i video quanto le testimonianze relative a questo genere di segnalazioni.

Il colonello Julio Vucetich Abanto ha spiegato alla stampa che il servizio è stato ripristinato per il gran numero di  avvistamenti, in continuo aumento nel Paese sudamericano, ma anche per evitare travisamenti. “Ci interessa far sapere alle persone, testimoni di fenomeni non convenzionali -spesso causa di sorpresa o di preoccupazione- che adesso esiste un’istituzione preposta ad indagare e a dare risposte adeguate. Non era mai accaduto prima”, ha dichiarato  l’ufficiale.

L’annuncio è avvenuto durante un convegno, promosso proprio dalle Forze Armate peruviane,  che ha affrontato il mistero delle linee di Nazca, che da decenni lasciano interdetti studiosi ed archeologi. Alcuni ricercatori alternativi le hanno spesso associate alla presenza di Ufo. “Non ci sono prove che dimostrino un legame tra Nazca e gli extraterrestri– ha però smentito Manuel Aguirre Morales, tra i relatori del meeting.

 

LE FAMOSE "LINEE DI NAZCA"

Secondo l’archeologo, ci sono solo testimonianze non verificabili di persone che hanno visto oggetti volanti  sorvolare il deserto peruviano caratterizzato da giganteschi disegni e lunghissime rette intersecanti . “Potevano essere aerei spia, oppure droni inviati per raccogliere informazioni topografiche.” 

Per Aguirre Morales, le uniche spiegazioni plausibili sono quelle avanzate dalla tedesca Maria Reiche, che spiega il sito come un enorme calendario astronomico, dove i geoglifi zoomorfi raffigurerebbero le costellazioni, e dell’americano David Johnson, per il quale le linee rette sarebbero orientate in base alle sorgenti d’acqua sotterranee.

A sorpresa, si è trovato d’accordo con l’archeologo l’altro ospite dell’incontro, l’ufologo Giorgio Piacenza Cabrera, che ha ugualmente sconfessato l’ipotesi aliena di Nacza. Ma ha invitato ad approfondire i tanti altri misteri, apparentemente di origine non umana, che caratterizzano il Perù.

Uno dei luoghi più interessanti è, ad esempio,  la spiaggia di Chilca, a meno di un’ora di auto da Lima, teatro di numerosi avvistamenti Ufo e considerata, dalla popolazione locale, una sorta di luogo magico. Chi arriva malato, se ne parte guarito- dicono da queste parti. Merito dell’acqua altamente minerale e del suo  fango miracoloso, dal potere terapeutico che cura  le affezioni della pelle, i reumatismi, l’infertilità e persino la caduta dei capelli…

 

UNO SCORCIO DELLA SPIAGGIA DI CHILCA

A trasformare quelle tre lagune  in una specie di “fonte della giovinezza” in stile Cocoon sarebbero proprio i dischi volanti, spesso segnalati sulla zona, che irradierebbero di energia questo tratto di mare rendendolo speciale.  “Questo è il luogo preferito da esseri alieni e astronavi spaziali” recita un cartello nella laguna chiamata La Encantada. Ed esorta: “Si raccomanda di non venire mai da soli”. Un altro invece dà il benvenuto a tutti: un saluto non necessariamente rivolto soltanto ai turisti terrestri…

SABRINA PIERAGOSTINI

 

Condividi su:
Facebook Twitter Email

10 risposte a Perù, le Forze Armate studieranno gli Ufo

  1. Pingback: Perù, le Forze Armate studieranno gli Ufo | Frog In The Box

  2. Malles scrive:

    Il Perù non ha peso politico internazionale per far da traino in questo settore tuttavia l’apertura mentale va elogiata.
    Probabilmente è in atto ormai da tempo un’evoluzione (data dalla consapevolezza terrestre?) del fenomeno UFO, le conseguenti nuove varianti devono forzatamente entrare a concepire nuove e più dirette ipotesi.
    Nel mio piccolo,io stesso sto rinnovando le molteplici, e (solo) in apparenza la diversità dei casi segnalati. Infatti l’apparente assurdità degli incontri ravvicinati del 3° e 4° tipo tende ad indicare che questi probabilmente sono delle bubbole, cioè scenari destinati a fuorviare i testimoni circa la vera natura del loro contatto.

    Va considerato ad esempio gli avvistamenti di ufonauti in atto di raccogliere piante e catturare animali,così da far credere che stanno esaminando le forme di vita terrestri, vegetale e animale, è lampante che questo lo potrebbero benissimo fare a nostra insaputa, va da se quindi che queste azioni sono predisposte,per la volontà che qualcuno possa vederli e di conseguenza testimoniare. Gli ufonauti quindi mentono.
    Considerando la capacità intellettiva e le nozioni astronomiche (per esempio) del testimone di turno (ricercato? scelto?) vengono indicate origini più precise,come un pianeta di “Epsilon Eridani” o “TAU Ceti” o “Zeta Reticuli”ecc.Alcuni affermano di avere basi sulla Terra, sottomarine e sotterranee,o in orbita attorno al nostro pianeta, di provenire da altre Galassia o da altri universi.

    Nei casi di abduction hanno la FACOLTà di manifestarsi sotto forme diverse, a secondo dello psichismo del rapito,assumendo forme (anche) grottesche o mostruose. Evidentemente i rapitori adattano lo scenario ai concetti e alle credenze dei rapiti, spesso i loro discorsi sono contradditori, a certe domande ben indirizzate dai rapiti non rispondono o tergiversano,o cambiano argomento. Intenzioni subdole quindi? Il fatto che mescolano volutamente il vero col falso potrebbe avere lo scopo di diminuire la credibilità dei rapiti.

    Varie testimonianze di rapimenti nei secoli passati, ci dicono che venivano ugualmente compiuti da strane creature,senza però i mezzi spaziali attuali. Riflettendo,cosa può insegnarci questo? Che in quei casi compariva un’importante anomalia temporale : quando i rapiti venivano restituiti al loro ambiente,le poche ORE passate “ALTROVE” risultavano invece ANNi,senza con questo ci fosse un correspettivo invecchiamento del corpo. Si sono verificati casi con scarti anche di decenni.Una “anomalia” questa che sembra (quasi) scomparsa. Forse perchè i rapiti vengono portati a bordo di mezzi volanti operanti nel NOSTRO universo spazio-temporale? Molto probabile…

    Viene pure da pensare che se non avevano neccessità di mezzi volanti allora, non ne avrebbero bisogno neppure ora. Questa ipotesi porta a pensare che gli ufo non hanno piloti,,bensì illusioni per farci credere che li abbiano (mi sto allargando?, Forse), lo scopo? Per farsi considerare come dei “messaggieri” incaricati di diffondere l’idea di visitatori E.T. Un’astuzia per convalidare il tutto sarebbe quella di lasciare traccie tangibili dei rapimenti sotto forma di orme, di effetti fisici,fisiologici,di vuoti di memoria ecc. con la conseguenza che i rapiti racconteranno,sotto ipnosi, il loro sequestro,con dettagli traumatizzanti,suscettibili questi di “provare” l’evento e la natura extraterrestre dei loro rapitori.

    Il Vallèe aveva teorie e idee ben precise inerenti a tutto questo,secondo cui sarebbe in atto una gigantesca manipolazione a livello planetario,forse intesa ad influenzare lo spirito umano e renderloaccessibile all’idea di civiltà extra più evolute della nostra. usando a questo scopo anche l’inganno in base ad un piano prestabilito,poco a poco, a tappe successive,affinchè l’operazione possa apparire come il risultato di un’evoluzione naturale. Può essere?

    • fabio scrive:

      YES!..Malles…hai centrato MOLTI dei punti..:)

      anche Vallee ha ragione! COME anche ne aveva Hinek…l’analisi approfondita di 60 anni di casi ci porta a desumere che ci sono interazioni fisiche di “ufo”, macchine “dadi e bulloni”, per intenderci, NON meglio identificate, con l’essere umano fisico e l’ambiente circostante…

      così COME ci sono -ALL’OPPOSTO- interazioni che SEMBRANO fisiche ma in realtà NON lo sono (induzioni) ma sono atte a FARLO credere (casi di abductions, apparizioni aliene, BVM e “santità”, ecc) ed ovviamente “condizionano” sia gli elementi “toccati” dall’esperienza che, “a cascata” inevitabilmente, coloro che acquisiscono semplicisticamente l’evento…

      VICEVERSA esistono interazioni che SEMBRANO appartenere al “regno dello spirito” e “dell’etereo” ma che IN REALTA’ provengono da entità fisiche e tecnologiche che INTENDONO farci credere, assumere, contemplare, vivere -E FARCI DARE PER SCONTATO- l’esistenza con il coinvolgimento “tete a tete” della razza umana di “deità e santificazioni” atte alla “protezione” fisica ed “evoluzione” spirituale del soggetto uomo…della società umana…

      esistenza che, una volta “scoperte” -TANATE!- le entità nella fisicità “dell’imbroglio” e della presenza FISICA in loco, porterebbe (tutto ciò) ad indurre l’umanità a credere che “il divino” -COSI’ COME L’AVVERSARIO!- di fatto NON esista -NON SIA MAI STATO UNA REALTA’- poiché “l’apparizione salvifica”, così come L’ENTITA’ SUPREMA della quale sarebbe “emanazione” e\o messaggera, e così come TUTTE “le sue corti di angeli”, apparirebbero come il frutto della fantasia umana…ed i “santi” -OVVIAMENTE- frutto di opera umana…

      di TUTTO ciò c’è sempre da tenere in considerazione il fattore TEST! che a mio avviso è quello portante -E PIU’ IMPORTANTE- nel “Grande Gioco” -SOCIOLOGICO ED EVOLUZIONISTICO MA NON SOLO!- che è in atto sulla Terra da ALMENO 2500 anni…scacchi, su una scacchiera, che va OLTRE la Terra…

      e noi?..PROBABILMENTE noi siamo “in mezzo”! e forse…ANCHE “il mezzo”…

      ciao Malles..;)

    • Antonella scrive:

      Concordo pienamente con l articolo sopra, sembra in effetti strano questo grande e forte movimento, questa massa critica sempre più crescente…le notizie ci arrivano a tamburo battente, sempre più avvistamenti, ritrovamenti archeologici che ci indicano la presenza nel passato di antichi astronauti,finalmente le rivoluzioni teologiche religiose che iniziano a screditare tutti i dogmi e che tendevano a nascondere manipolare. Sempre più persone informate e interessate agli argomenti, nascono gruppi che parlano di misteri, archeologia, biologia umana etc tante notizie insomma che si intersecano tra loro e che si….sembra ci stiano preparando in maniera graduale e mirata, una strategia ben predisposta per far si che si accetti un cambiamento epocale senza grossi traumi e naturalezza riguardo gli eventi in essere. Credo che ci stiano preparando a un cambiamento, fin qui nulla da eccepire…ma la mia domanda interiore è…quelli che lo stanno facendo, chiunque essi siano in fondo non ha importanza, con quali intenzioni lo stanno facendo?

      • fabio scrive:

        …”evoluzione”…

        leggendo questo termine ci si sofferma generalmente sul suo significato “fisico” legato alla specie Homo…difficilmente si transita all’analisi della parafrasi dell’aspetto psichico, spirituale ed animistico della stessa che inevitabilmente corre parallela lungo tutta la storia umana conosciuta…

        siamo quel che siamo stati e “diverremo” ciò che siamo divenuti, l’evoluzione fisica deve esser atta a contenerci, se il nostro corpo è insufficiente i nostri “esseri” evoluti NON potranno essere “contenuti”…pensate ad una bottiglia di plastica che è fatta per contenere “acqua” e che si ritrova a ricevere “kerosene”…

        dura giusto il tempo di essere “riempita”…e l’uomo sta cambiando, in fretta, lo si sapeva, “Loro” lo sapevano, anche “i saggi” di tutte le epoche lo sapevano, il Kali Juga volge al termine, un Neoumanesimo ed un Neo Rinascimento sono già iniziati, nessuno può fermarli, né una nuova distruzione della civiltà, né una nuova SUBDOLA prigionia dell’essere e dello spirito “adatta” alle nuove generazioni…

        siamo abbastanza “grandi” per saper distinguere ciò che ci appartiene e ciò che viene da “altri”, chiunque essi siano, terrestri o NON terrestri, tanto da rifiutarlo nel nome di un più giusto e sensato “essere”, ed anche NON essere, figlio NON più di sentimentalismi astrusi e vana gloria, come di dogmatismi e credo umano dettati, che solo alla conversione e alla sudditanza umana furono mirati…così come “da sopra caddero” ed attecchirono fino ad oggi…

        quei “programmi” sono finiti, terminati, conclusi! solo alcune “entità” perseguono ancora vecchi scopi che volgono al termine (e c’è un motivo)…le nuove generazioni -LE AVANGUARDIE OVVIAMENTE- sono pronte ad accogliere E VIVERE “l’uomo nuovo”, necessario gradino di transizione verso una rinnovata umanità che, forse NON nella sua interezza ma in alcune sue nuove generazioni -FIGLI, NIPOTI, PRONIPOTI- vivrà la trasformazione in atto…

        siamo in tanti qui, troppi! per poterci “arrivare” tutti e tutti insieme…come sempre “l’evoluzione” -CHIAMIAMOLA COSI’- sceglierà, lo ha fatto per milioni di anni, da quando “nati scimmie” qualche cromosoma “di sangue blu” animò -E PER SEMPRE- i nostri corpi ed “il ritorno” che in essi facciamo, ogni volta che “il gradino” spirituale raggiunto ci prospetta il successivo…

        e quando la rampa è terminata “il nuovo piano” ci richiede un più alto livello di sviluppo ed evoluzione fisica -IMPRESCINDIBILE- in quello che “il Grande Gioco” della vita dell’Universo, degli Universi tutti, ci ha permesso di vivere e contemplare…siamo talmente piccoli e “talmente grandi” da poter, se pur racchiusi per così poco tempo in così semplici cellule, percepire l’essenza e l’immensità della “grandezza del piano di gioco divino”…

        ne facciamo parte, ed anche “Loro”…centinaia di razze, su piani dimensionali diversi, su differenti piani evolutivi, su scale temporali intersecanti, di civilizzazioni terminate ed altre appena nate, di pianeti morenti come di altri appena fioriti alla vita…

        il mondo è vario, l’Universo di più, le dimensioni ancor di più, il tempo…bèh, il tempo, in “un istante” è infinito, e c’è chi “oltre lo stesso” vive immortale, l’essere oltremodo tecnologico come di controparte l’essere d’ESP evoluto…

        due tipologie di “divinità dell’uomo primo” che volenti o nolenti dovranno far ritorno anche “LORO” alla fonte, all’unità, al dio emanante, alla creazione, alla NON dualità, chiamatela come volete, poiché anche il loro ciclo d’essere, “di vita infinita”, -SE PUR NEL NON TEMPO- oltre la nostra (come di altre) fisicità universale, DEVE avere un termine, se pur siano immortali nell’infinito del non tempo, e con “poteri” oltre ogni umana immaginazione…NON possono NON ritornare alla fonte, anzi…

        “beati gli ultimi perché saranno i primi”…forse è “un senso” in più a queste parole, forse una condanna per chi “regna” oltre gli universi, forse una speranza in più per delle piccole anime, le nostre come di miliardi che popolano “l’alto dei cieli”, che calcano da millenni la Terra, questa come migliaia di altre, e di cui forse alcune (anime) sono pronte “al ritorno”…chi può dirlo?..

        certo che ricordo Q.D. e credo anche di averti accennato altrove “senza dire” di più, se NON che “i miei” li riconosco, noi ci siamo passati 25 anni fa…ce ne sono tanti, messaggeri di tante e diverse realtà, sparsi in tutto il mondo, preparati da chi sapeva e sa, tutti pronti ad “una nuova avventura”…

        ho risposto ad Antonella, forse e spero anche a te…salute e prosperità..:)

        • Malles scrive:

          Lui, Q.D ritiene la sua esperienza positiva,nonostante gli innumerevoli guai che glie ne sono derivati,dei quali non dibatto sia per rispetto della privacy. sia per non dilungarmi, per me il suo non è che un tassello dello stesso programma. è mia convinzione (recentissima per altro) che questo sia alla fine un gioco “sporco”. Mi auguro di sbagliare.Mi fermo,anche se le testimonianze sono veramente tante e tanto ci sarebbe da dire. Un saluto

          • fabio scrive:

            non credo che ti sbagli…c’è anche la componente “gioco sporco” ma NON è l’unica, è solo un altro pezzo del puzzle…

            alcuni di loro, come alcuni dei nostri, hanno perseguito negli ultimi 120 anni programmi NON allineati rispetto a quelli “generali”…inevitabile, se qui ci vivi e ci devi sopravvivere cerchi di NON precluderti il futuro, anzi…

            quelli che NON potevano “uscire” hanno ovviamente cercato l’appoggio tecnologico crescente appositamente creato nel giro di due o tre generazioni…come si dice? se una cosa NON ce l’hai, creala! oppure rubala a qualcun altro…

            noi eravamo indietro, qui, sulla Terra ed ad alcuni, appiedati come noi, bloccati sul pianeta da almeno 2500 anni, occorreva la nostra tecnologia…accelerare lo sviluppo terrestre negli ultimi 200\300 anni è stato “un gioco da ragazzi” per chi conosce “il meccanismo”…

            a presto..:)

  3. Malles scrive:

    Il coinvolgimento e i condivisibili spunti del DR. Fabiosky, mi danno adito ad inoltrarmi oltre…farcendo ulteriormente l’argomento,rimanendo pur discretamente sul mio sentiero.

    Così pensando si scartano QUASI automaticamente, per esempio i lunghissimi viaggi per superare le distanze di svariati anni luce. Di contro subentrano altri problemi e teorie,come l’ipotetico (ma sempre più attuale) “passaggio” da una dimensione all’altra (problema che per altro queste “entità” sembra che abbiano risolto già da millenni. In ogni caso è necessario considerare più da vicino (con meno remore) quell’ipotesi relativistica SPAZIO-TEMPORALE, perchè (se ci inoltriamo nell’approfondimento) questa comprende un’insieme di possibilità molto diverse:(origine divina,satanica,ecc.ecc.) Purtroppo,poichè ci è impossibile immaginare un mondo spazio-temporale diverso dal nostro, questo resterà sempre chiuso alla nostra comprensione, e noi non potremo (con questo ANDAZZO) MAI IDENTIFICARE realmente (per quel che sono) i nostri visitatori.

    Quindi…Ohibò, non ci resta che continuare a raccogliere informazioni dalle innumerevoli testimonianze se non altro per cercare di capire il perchè del loro interessamento per la razza umana. Tante testimonianze del passato ci portano impropriamente a sorridere, ma se si superasse l’impasse della stupidità egocentrica fine a se stessa, ci accorgeremmo della miriade di dati (seppur stranissimi) che dimostrerebbero la fondatezza dell’ipotesi relativistica. Ridere per ridere….cito i folkloristici Anatole Le Braz e W. Y Evans-Wentz, che citano le misteriose entità convinti che utilizzassero come veicolo il loro stesso corpo, capaci di spostarsi all’istante, potendo trasformarsi a volontà in esseri umani ( in genere nani), in animali,in cose,in turbini di vento ecc.

    Secondo il Vallèe,il piano di questi esseri è sottile e si sentono al sicuro per : 1) l’atteggiamento negativo delle autorità politiche,militari e scientifiche,che tende a scoraggiare i volenterosi testimoni. 2) Le spiegazioni ufficiali che NON spiegano nulla ma permettono agli scettici e ai razionalisti di sentirsi al sicuro. 3) i dati negativi contenuti nelle testimonianze (assurdità,aberrazioni,mimetismo ecc.), PER MEZZO DEI QUALI IL FENOMENO ARRIVA ANCHE A NEGARE SE STESSO. In realtà,cosa vogliono da noi queste entità che i nostri antenati ritenevano abitatori del paese di Magonia? Sembra (sembra?) che una qualche sconosciuta intelligenza “esterna” si stia ormai da tempo immemore impegnando a modificare le nostre strutture mentali, controllando di conseguenza gli eventi di TUTTA la nostra storia.

    Tutto lascerebbe pensare che questa intelligenza funzioni secondo i criteri morali totalmente diversi dai nostri : bene e male,vita e morte, gioia e dolore, odio e amore sarebbero concetti che i manipolatori siano INCAPACI di percepire e di distinguere. Interventi positivi,ad as. le guarigioni, o negativi,vedi a volte gli incidenti mortali. Questi si alternano senza un motivo apparente ,il che ci ricorda un pò il Dio della Bibbia, che certi profeti descrivono alternativamente a volte come crudele e geloso, come altre volte generoso e protettivo .

    Tutto (o quasi) porterebbe a considerare gli ufo sullo stesso piano delle apparizioni religiose,dei fantasmi, dello spiritismo ecc,fenomeni dunque che avrebbero (in parte) la medesima origine, maniere diverse di una stessa manipolazione mentale. Questo tenendo sotto controllo i cambiamenti nelle successioni delle varie epoche storiche e delle credenze dei vari popoli, con tecniche di conseguenza diverse che i “manipolatori avrebbero utilizzato per il loro fine di influenzamento

  4. Malles scrive:

    La domanda di Antonella è leggittima, ma è pure quello che si chiedono chi avalla questa teoria. Il fine ultimo resta da determinare,l’intelligenza che manipola gli ufo produrrebbe tutta una serie di fenomeni che l’attuale nostra scienza rifiuta perchè NON li capisce e perchè intaccano il suo DOGMA. Il tutto farebbe parte di una manipolazione della società umana a livello di STUTTURA MENTALE. i manipolatori si servirebbero,per rendersi manifesti, dello psichismo di certi individui scelti ad hoc. I metodi e le forme di influenzamento varierebbero in funzione dei concetti, delle credenze e delle superstizioni dei soggetti manipolati.

    Una tesi che personalmente ritengo (dati alla mano) concreta,è quella che gli ufo NON sono vascelli aerei e tanto meno spaziali. Potrebbero benissimo essere forme illusorie create da un’energia dalle molteplici capacità : materializzare temporaneamente oggetti suscettibili di lasciare tracce sul terreno e di riflettere le onde radar, con la capacità di smaterializzarli a volontà (scomparse improvvise,dissolvimenti rapidi) rimaterializzarli ,a volte in via definitiva,come nei casi degli ufo ritenuti,A TORTO “precipitati”come per esempio a Roswell, nel Luglio del 1947. Diverse ” osservazioni” mi hanno portato a questa considerazione,nonchè un recente caso che ho seguito, del quale Fabiosky non conosce le generalità del contattato, ma solo il nickname : Qo-Dai. Rammenti Fabiosky?

    Tutto un insieme di dati danno sostegno all’idea che un’intelligenza sopra-umana sia presente nel nostro ambiente planetario da svariati secoli, forse dall’alba delle più antiche civiltà. a secondo delle epoche e dei luoghi,questa intelligenza si è manifestata più volte,più o meno discretamente sotto forme diverse : dei,angeli,demoni,semidei,geni,fate,elementali,santi, vergine Maria,Gesù,fantasmi,bestie inafferrabili e così via…Oggi con il declino delle religioni tradizionali nei paesi industriallizzati,si fa strada lentamente ma inesorabilmente, una nuova prospettiva.

    L’uomo ha sempre avuto bisogno di un supporto,di un ideale, più o meno mistico, di una speranza che lo portasse alla salvezza, senza questo, il suo equilibrio ( e la sua evoluzione ) decadrebbe. Recenti sondaggi mostrano che (nonostante tutto )la credenza in messia extraterrestri è in progresso,si può in questo ambito dire che gli ufo danno a questa credenza il loro “contributo”. Resta da vedere (e qui ritorniamo alla domanda di Antonella )se dietro la loro azione si nasconde un fine materiale per noi negativo.

  5. Pingback: L’AIR FORCE PERUVIANA APRIRA’ UN UFFICIO PER STUDIARE GLI UFO | International Scientifical Research Association

Rispondi a Antonella Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *