Gli UFO del Pentagono: informati Trump e il Senato

I misteriosi velivoli, di provenienza ancora ignota, ripresi dalle telecamere dei jet militari USA e avvistati in volo dai piloti della Marina, arrivano alla Casa Bianca e al Campidoglio. Il presidente Donald Trump ne è stato messo al corrente e di recente si è svolto un briefing informativo classificato tra un gruppo di senatori, tra cui il vicepresidente del comitato di Intelligence, Mark Robert Warner, e i vertici della Navy statunitense. La notizia, riportata dal magazine POLITICO, è stata rilanciata e confermata dalla CNN.

UNO DEI MISTERIOSI VELIVOLI RIPRESI DAI PILOTI DELLA MARINA USA

UNO DEI MISTERIOSI VELIVOLI RIPRESI DAI PILOTI DELLA MARINA USA

“Se i piloti della stazione aerea navale di Oceana o in qualsiasi altro posto stanno segnalando pericoli in volo che interferiscono con le loro esercitazioni o che li mettono a repentaglio, allora il Senatore Warner vuole risposte. Non importa che siano palloni meteo, omini verdi o qualcosa di completamente diverso: non possiamo chiedere ai nostri piloti di rischiare le loro vite senza necessità”, ha detto alla CNN la portavoce del senatore della Virginia, Rachel Cohen

Anche Joseph Gradisher, portavoce del vicedirettore delle operazioni navali per la guerra informatica della US Navy, ha ammesso che il briefing c’è stato e si è svolto il 19 giugno. “I funzionari della Marina si sono incontrati mercoledì con membri del Congresso e membri dello staff interessati per fornire ragguagli in modo riservato sugli sforzi effettuati finora per comprendere e identificare queste minacce alla sicurezza e alla integrità dei nostri aviatori”, ha detto.

IL SENATORE MARK WARNER

IL SENATORE MARK WARNER

Non solo, ulteriori incontri riservati si sono svolti il giorno seguente. Gradisher ha infatti parlato di discussioni in programma per il 20 giugno con altri membri del Congresso interessati alla materia. “Data la natura classificata di questi incontri, non faremo commenti sulle informazioni specifiche fornite durante questi briefing a Capitol Hill”, ha specificato. Dunque, non sapremo nel dettaglio di cosa si è discusso, trattandosi di materiale coperto da segreto, ma sappiamo che al centro delle preoccupazioni della Commissione Intelligence del Senato ci sono quegli AAV- Anomalous Aerial Vehicles- che spesso (troppo spesso) hanno interagito con i Super Hornet della Marina USA.

La notizia, dopo la sua prima apparizione sul New York Times del 16 dicembre 2017, si è arricchita via via di nuovi dettagli, grazie a interviste e testimonianze di altissimo livello e soprattutto grazie ai 3 video rilasciati dal Dipartimento della Difesa che hanno dissipato ogni dubbio: le telecamere ultrasofisticate dei jet da guerra più potenti al mondo hanno ripreso degli oggetti molto bizzarri– senza ali, senza motori, senza finestrini, senza gas di scarico- con prestazioni di volo eccezionali che hanno lasciato a bocca aperta tanto i top-gun ai comandi dei caccia quanto gli esperti analisti del Pentagono.

ALTRE DUE IMMAGINI TRATTE DAI VIDEO DEL PENTAGONO

ALTRE DUE IMMAGINI TRATTE DAI VIDEO DEL PENTAGONO

Come dicevamo, anche Trump ha ammesso di essere stato informato sui rapporti dei piloti della Marina che si sono imbattuti in questi oggetti volanti non identificati. “Ho avuto un incontro molto breve sull’argomento”, ha detto Trump a ABC News in un’intervista andata in onda domenica 16 giugno. “Dicono che stanno vedendo gli UFO. Ci credo? Non particolarmente”, ha risposto al reporter. Ma il problema esiste e il fatto che sia arrivato all’opinione pubblica- dopo decenni di smentite e confutazioni- obbliga le istituzioni e la politica a cercare delle risposte.

Ovviamente, nessuno si avventura in ipotesi sulla possibile provenienza e natura di questi velivoli: il fatto che siano non identificati impedisce di azzardare spiegazioni. Quindi, no, prima che qualcuno di nuovo consideri questa una fake news, nessuno sta dicendo che il Governo americano indaga sugli Extraterrestri. Ma sì, di sicuro Washington indaga sugli UFO– nel suo significato originale e indiscusso di Unidentified Flying Objects. E il coinvolgimento dell’inquilino della Casa Bianca, del Congresso, dei Dipartimento della Difesa, dei vertici della Marina, dell’Intelligence dimostrano che la questione riveste notevole importanza

COSA INTERFERISCE CON I VOLI DEI PILOTI AMERICANI?

COSA INTERFERISCE CON I VOLI DEI PILOTI AMERICANI?

Lo ribadisce anche la CNN: ”Un ufficiale ci ha detto che  al momento la Marina non crede che gli Alieni abbiano volato nello spazio aereo americano, ma ci sono state negli ultimi anni varie segnalazioni di velivoli non autorizzati e/o non identificati che entrano in settori controllati da militari e in corridoi aerei designati.” Un tipo di incursioni che pone sia un rischio per la difesa che per la sicurezza, motivo per cui- affermava già un comunicato stampa diffuso a maggio-“la US Navy e l’USAF prendono molto sul serio queste relazioni e indagano su ogni singolo rapporto”.

Condividi su:
Facebook Twitter Email

I commenti sono chiusi.