La US Navy e gli oggetti volanti non identificati

Finora c’era solo la sua faccia e la sua versione. Il comandante David Fravor era stato l’unico pilota della Marina Militare degli Stati Uniti a farsi avanti per raccontare a stampa e tv la sua esperienza ai limiti della realtà: l’avvistamento, in volo, di un oggetto dalle caratteristiche assurde e dalle prestazioni straordinarie avvenuto nel novembre del 2004 sull’oceano della California. Quel giorno, il velivolo misterioso è stato ripreso dalle telecamere di un altro F-18 Super Hornet e le immagini sono eclatanti. Ma ci sono altri due video simili, che risalgono a quattro anni fa e sui quali, finora, abbiamo saputo solo pochi dettagli.

Continua a leggere

Il Pentagono studia gli UFO. Vero o falso?

Il Pentagono americano studia e continuerà a studiare gli UAP, ovvero i fenomeni aerei non identificati. Lo scrive il New York Post, citando una dichiarazione rilasciata in esclusiva per il quotidiano americano da colui che l’articolo definisce “il portavoce del Dipartimento della Difesa” Christopher Sherwood. Ma qui da noi, in Italia, scoppia il caso: è solo una fake news,  il portavoce non mai parlato di astronavi aliene e chi lo scrive fa disinformazione, riprendendo un giornale scandalistico.  Cerchiamo allora di capire, partendo proprio dalla lettura della fonte e contestualizzando la notizia, se siamo di fronte ad una bufala oppure no.

 

Continua a leggere

Il pilota filma un UFO: “Mai visto nulla del genere”

Succede di frequente, molto più di quanto non immaginiamo, molto più di quanto non venga ammesso. Ma quasi tutti i piloti, almeno una volta nella loro vita, mentre sono in volo si imbattono in qualcosa che non sembra corrispondere a velivoli o fenomeni noti e che sfugge alla loro comprensione. Sicuramente però non capita tutti i giorni che chi si trova ai comandi di un aereo abbia la prontezza- e la fortuna-  di riprendere ciò che vede. Un comandante turco ci è riuscito.

Continua a leggere

“La vita su Marte può esistere anche ora”

La vita su Marte, per la maggior parte degli astrobiologi, era una realtà miliardi di anni fa. Ma oggi- quasi tutti concordano- non esiste più. Quasi tutti, perché ci sono anche ricercatori che sospettano, invece, che in qualche luogo, in qualche forma, gli organismi viventi marziani abbiano trovato il modo di sopravvivere al cataclisma che ha trasformato un mondo azzurro come e più del nostro nel Pianeta Rosso attuale, arido, freddo e inospitale.

Continua a leggere

Tutti sulla Luna… Anche Jeff Bezos

La Luna sta tornando di moda. Dopo decenni di disinteresse, si sta riaprendo la corsa al nostro satellite, esattamente com’era accaduto negli anni ’60 del secolo scorso. Una gara non a chi arriva prima, non più, ma a chi arriva meglio, per posizionare la propria bandierina e rivendicare diritti.  E non lo fanno solo i Governi: ad ambire una fetta di suolo lunare sono sempre più i privati. L’ultimo della lista, ma con grandi ambizioni di superare tutti gli altri, è il miliardario Jeff Bezos, l’uomo più ricco del mondo.

Continua a leggere

Sì, la Marina studierà gli UFO. Ma in segreto…

La Marina Militare statunitense ha intenzione di studiare gli oggetti volanti non identificati avvistati dai suoi piloti. Ve lo abbiamo raccontato solo pochi giorni fa in un articolo del blog che spiegava la volontà di predisporre un vero e proprio sistema ufficiale di segnalazione e investigazione da seguire in questi casi. Una notizia che suonava come una sorprendente apertura, dopo decenni in cui ci è stato ripetuto dagli alti ufficiali di mezzo mondo che quel tipo di  oggetti – chiamateli UFO alla vecchia maniera oppure UAP (Unidentified Aerial Phenomenon) o magari  AAV (Anomalous Aerial Vehicle), poco cambia- non esistono. Ma di nuovo, purtroppo,  non c’è altro.

Continua a leggere