«Nel sottosuolo di Marte la vita è possibile»

Il primo tentativo non è stato quel che si dice un successo. Dopo sei mesi di apprendistato, Perseverance– l’ultimo rover inviato su Marte dalla NASA- ha cercato di fare quello per il quale è stato progettato, ovvero forare la superficie del Pianeta Rosso per prelevare un campione di roccia da analizzare. Tutto sembrava essere andato secondo le previsioni, ma quando gli operatori del robot hanno controllato cosa c’era dentro la provetta sigillata, hanno scoperto che era vuota. Insomma, bene ma non benissimo…

Continua a leggere

Lue Elizondo: «La nuova tecnologia per svelare il mistero UFO»

Sarà la tecnologia con i suoi sviluppi pressoché quotidiani a favorire  la comprensione degli Oggetti Volanti Non identificati e ad aiutare la comunità dell’Intelligence a capirne l’origine e lo scopo. Ne è sicuro Luis Elizondo, ex dirigente del Pentagono e già responsabile del progetto AATIP condotto dal Dipartimento della Difesa americano proprio per studiare le potenziali minacce aerospaziali di provenienza ignota. Ne ha parlato nel corso del suo intervento, intitolato “UFOs and Beyond” (“UFO e oltre”) durante il summit Emerging Tech 2021, incentrato sulla tecnologia prossima ventura, che si è concluso il 18 agosto.

Continua a leggere

Un UFO visto da due piloti nei cieli del Canada

Due piloti, due differenti aerei, lo stesso identico avvistamento tutto ancora da decifrare. L’episodio risale al 30 luglio 2021 quando un volo commerciale e un jet militare hanno assistito a un fenomeno per ora senza spiegazione: hanno visto un oggetto volante che emetteva un’intensa luce verde scomparire tra le nuvole sopra il Golfo di San Lorenzo, sulla costa atlantica del Canada. A tutti gli effetti, un UFO.

Continua a leggere

Addio a Paul Hellyer, il ministro che parlava di UFO

Molto prima che il mondo dell’informazione li trattasse seriamente, lui ne parlava già. Molto prima che il mondo della politica si interrogasse, lui aveva già le risposte. Paul Hellyer– ingegnere, saggista nonché ex ministro del governo canadese- aveva iniziato ad esporre in pubblico le sue convinzioni in materia di UFO nel 2005, con discorsi e interviste sempre più espliciti accusando gli Stati Uniti di nascondere la verità per interesse e opportunismo. Se ne è andato l’8 agosto 2021, all’invidiabile età di 98 anni.

Continua a leggere

Il pilota che filmò il Tic-Tac: «C’è un secondo video»

C’era lui- Chad Underwood– su quel jet della US Navy che ha ripreso l’assurdo velivolo avvistato poco prima dal suo superiore, il comandante David Fravor. Era il 1o novembre 2004, un giorno come tanti, eppure eccezionale: perché quel giorno almeno 6 piloti della Marina statunitense hanno avuto un “faccia a faccia” con quello che oggi si chiama UAP ma che allora venne chiamato (non senza ironia) “Tic-Tac” in virtù della sua forma e del suo colore. A distanza di anni, una volta reso pubblico il filmato, i testimoni oculari di quell’avvistamento si sono fatti avanti un po’ alla volta, sia sui quotidiani che in tv . Nei giorni scorsi, anche Chad ha accettato di raccontare i fatti in un’intervista-video.

Continua a leggere

USO o oggetti transmediali, cosa si nasconde sotto i mari?

Velivoli che si muovono indifferentemente nell’aria e nell’acqua. Oggetti misteriosi capaci di schizzare a folle velocità nella nostra atmosfera, ma anche di inabissarsi negli oceani sparendo ai sonar. Lo testimoniano i video finora resi noti dal Pentagono, lo raccontano i militari che hanno assistito a scene degne di film da fantascienza. Ora questi mezzi dalla tecnologia attualmente non in uso vengono definiti “transmediali” e sono presi con seria preoccupazione dall’Intelligence statunitense, ma fino a qualche anno fa venivano trattati alla stregua di leggende ed erano chiamati USO- Unidentified Submerged Objects. E di casi, nella storia dell’ufologia, non ne mancano. Continua a leggere