Continua la raccolta fondi per “La strega di Baratti”

In bacheca, in primo piano, c’è un’iniziativa per la quale chiediamo il vostro aiuto. Da qualche settimana, sono iniziate le riprese del film “La strega di Baratti”, una collaborazione tra “Alternative Studio”, guidata dal regista Gianpaolo Saccomanno, e Spazio Tesla. La pellicola prende spunto da una storia realmente accaduta: durante una campagna di scavi nel Golfo di Baratti, nel comune di Piombino, all’interno di un cimitero medioevale attiguo alla chiesa è emerso lo scheletro di una donna ribattezzata “la strega di Baratti”, perchè ha subito un rituale di sepoltura tra i più enigmatici mai scoperti in Italia.

Attraverso questa storia sulla quale si sono fatte tante ipotesi, gli amici di Spazio Tesla e di Alternative Studio hanno voluto azzardarne una loro costruendo una fiction che elabora alcune teorie sia sull’idea del tempo sia su quella dell’anima, centrali nel concetto di Medicina, Cura e Guarigione, argomenti sui quali l’Associazione di Piacenza opera da anni.

Ma girare un film è molto costoso. Ecco perché è stata lanciata una campagna di raccolta fondi con i quali acquistare le apparecchiature tecnologiche idonee per realizzare un prodotto di qualità: microfoni, stabilizzatori, registratore, monitor video, faretti, riflettori. Inoltre, il denaro raccolto sarà utilizzato per la promozione e la distribuzione del film. Per chi desidera ulteriori informazioni e vuole partecipare al crowdfunding, ecco il link:

https://www.eppela.com/it/projects/25644-la-strega-di-baratti

L’ex astronauta: «Gli Alieni esistono e forse sono già tra di noi»

«Gli Alieni esistono, non ci sono alternative». È l’affermazione perentoria di una ricercatrice che è entrata nella storia dell’esplorazione spaziale- e non è un modo di dire- per un primato imbattibile: Helen Sharman, questo il suo nome, non è stata solo la prima donna inglese a diventare astronauta, ma il primo cittadino del Regno Unito in assoluto. Correva l’anno 1991 quando la giovane chimica indossò tuta e casco per volare con un razzo russo fino alla MIR, la stazione spaziale orbitante che ha preceduto la ISS. Solo molti anni dopo, un uomo con passaporto britannico ha ripetuto l’impresa.

Continua a leggere

Luci misteriose nel cielo del Colorado

Strane luci in movimento nel cielo della notte, in formazione o allineate. Negli ultimi giorni del 2019 e nei primi del 2020 sono arrivate diverse segnalazioni del genere da punti diversi del mondo. E non sempre la spiegazione è arrivata per dissipare i timori di chi ha assistito alla scena. Come nel caso degli Stati Uniti, in un remoto angolo dell’America rurale.

Continua a leggere

“Vita aliena, aspettiamoci l’inaspettato”

La ricerca di forme di vita al di fuori del nostro pianeta è al centro dell’agenda di tutte le agenzie spaziali: la prima a trovarla e a dare l’annuncio al mondo entrerà di diritto nei libri di storia. Ecco perché anche il 2020 vedrà incrementare gli sforzi in questa direzione, con missioni e progetti volti proprio a individuare la vita aliena. Ma prima- dicono molti ricercatori- dovremmo sapere bene cosa cerchiamo. Anche perché, se non abbiamo le idee chiare, rischiamo di non riconoscere i segnali indicatori dell’attività biologica extraterrestre.   

Continua a leggere

I pianeti più bizzarri (e interessanti) scoperti nel 2019

Il 2019 è agli sgoccioli ed è tempo di bilanci per tutti. Anche per chi trascorre la vita a cercare i pianeti extrasolari- minuscoli granelli di sabbia nell’infinito universo che ci circonda. La lista si allunga di continuo: i mondi alieni che oggi conosciamo non solo sono sempre più numerosi, ma anche sempre più vari. Ecco allora quali sono state le 10 scoperte più interessanti e più curiose dell’anno che sta finendo.

Continua a leggere