“FIGLI DELLE STELLE” il 19 ottobre2019

Si svolgerà il prossimo 19 ottobre la 7° edizione del Meeting Internazionale “Figli delle Stelle”. Per la prima volta in collaborazione con UnoEditori, il convengo si terrà presso l’NH Hotel di Milano 2 (Segrate, MI), dalle 9.30 alle 19.30. Titolo: “La Storia (im)possibile”.

I relatori che hanno al momento confermato la loro presenza sono: Massimo Barbetta, Mauro Biglino, Syusy Blady, Giovanni Delle Monache, Alberto Negri, Semir Osmanagich, Sara Rolando e Filippo Sarpa, Michael Tellinger. Presenta Sabrina Pieragostini. Per avere ulteriori informazioni e acquistere un biglietto, andate alla pagina “Eventi” del sito online di UnoEditori, questo il link: https://unoeditori.com/prodotto/19-ott-8-meeting-internazionale-figli-delle-stelle/. Maggiori dettagli sui contenuti sono presenti anche sul blog.

Ecco SpaceCom, il comando spaziale di Donald Trump

Qualcuno ironizza, molti altri sono preoccupati, i più restano perplessi. A spiazzare è la firma che sancisce la nascita dell’ US Space Command, il Comando Spaziale degli Stati Uniti, il cui scopo è di assicurare la supremazia  militare  di Washington nell’atmosfera terrestre e oltre, sfidando Russia e Cina. Con una cerimonia ufficiale nel Giardino delle Rose della Casa Bianca, davanti a decine di reporter, il presidente Donald Trump ha tenuto a battesimo la sua ultima creatura.

Continua a leggere

“Nei mondi alieni più vita che sulla Terra”

La Terra, con la sua straordinaria biodiversità, è spesso considerata un unicum a livello cosmico, un pianeta baciato dalla fortuna e senza paragoni nella galassia. Un’opinione non condivisa, però, dall’autrice di una ricerca, secondo la quale in realtà il nostro mondo dovrebbe essere considerato “sub-ottimale” per quanto riguarda le condizioni ideali per la vita, surclassato da altri esopianeti lontani, meglio equipaggiati per ospitare forme biologiche  tanto più abbondanti che attive.

Continua a leggere

“Nella Via Lattea 10 miliardi di copie della Terra”

Adesso ci sentiamo un po’ meno soli. La nostra galassia sarebbe letteralmente disseminata di pianeti simili al nostro, rocciosi e ricchi di acqua, con habitat potenzialmente perfetti per lo sviluppo della vita. Lo dice l’ultimo studio, basato sui dati raccolti dal telescopio della NASA Kepler e realizzato dai ricercatori della Penn State University proprio per fare  una stima dei potenziali sosia della Terra. Un numero, a loro avviso, incredibilmente enorme.

Continua a leggere

L’ultima di Elon Musk: “Bombardiamo Marte”

L’uso folle e sconsiderato dell’energia nucleare di danni, al nostro pianeta, ne ha provocati indubbiamente molti. Eppure, c’è chi adesso vorrebbe utilizzare le armi atomiche anche su altri pianeti del sistema solare. L’idea è venuta ad uno abituato a stupire con le sue visioni azzardate e le sue invenzioni avveniristiche, ovvero Elon Musk. Il padre di SpaceX è così ossessionato da Marte e dalla prospettiva di colonizzarlo- un business da svariati milioni di dollari- da essersi spinto a fare una proposta spiazzante.

Continua a leggere

“La biofluorescenza per scoprire la vita nel cosmo”

Una luce lontana può aiutarci a capire la presenza della vita nello spazio. È il nuovo approccio alla atavica domanda (“siamo soli nell’universo?”) proposto da alcuni ricercatori: un particolare bagliore emesso dai pianeti, rilevato grazie i più potenti telescopi a nostra disposizione, potrebbe dare la conferma dell’esistenza di creature biologiche- i primi extraterrestri accertati dalla scienza.

Continua a leggere