Con le autostrade celesti viaggeremo più veloci

Immaginate una corsia preferenziale sulla quale viaggiare veloci, molto veloci. Immaginate un’autostrada che accorcia i tempi di percorrenza, permettendo di arrivare a destinazione prima, molto prima. Ora, immaginate che queste corsie e queste autostrade non siano strisce di asfalto costruite per le nostre vetture, ma strutture invisibili prodotte delle forze gravitazionali dei pianeti e utilizzabili in un futuro anche dalle astronavi.  Ecco spiegata, semplificando al massimo,  la scoperta di un gruppo di ricercatori convinti di aver individuato una serie di percorsi presente nel sistema solare che consentirà ai nostri veicoli spaziali viaggi molto più rapidi.

Continua a leggere

«La Federazione Galattica è qui e collabora con noi»

Gli Alieni sono in contatto da molti anni con i Governi della Terra, ma la notizia non può essere resa pubblica perché proprio loro- le civiltà dello spazio- ritengono l’Umanità non ancora pronta alla scioccante rivelazione. Di fronte a una simile affermazione, lo scettico si fa una bella risata, mentre il “credente” alza le spalle e dice: capirai che novità… Eppure, questa affermazione merita un po’ di attenzione da parte di entrambi, favorevoli o contrari all’ipotesi del contatto alieno, almeno alla luce di un dettaglio interessante.

Continua a leggere

Isaac Newton, le Piramidi e la fine del mondo

Nelle Piramidi  il segreto per decifrare il codice occulto della Bibbia e determinare l’avvento dell’Apocalisse. Non è la folle idea di qualche visionario New Age, ma lo studio portato avanti da un  uomo che ha fatto la storia della scienza, formulando (tra le altre cose) la legge di gravità e gettando le basi della fisica moderna: niente meno che Sir Isaac Newton, il padre della Meccanica Classica. Un genio della matematica con una personale fissazione per l’alchimia e tutto quello che oggi viene chiamato “pseudo scienza”- ma che per lui erano più importanti di qualsiasi altra disciplina e ai quali ha dedicato gran parte della sua attività di ricerca.

Continua a leggere

UFO triangolari e veicoli “transmedium” fotografati dai piloti della Navy

Sì, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti sta prendendo la questione UAP molto seriamente. La conferma non arriva direttamente dal Pentagono, che in questi ultimi mesi ha deciso di chiudere di nuovo ogni comunicazione ufficiale in merito, ma da vari funzionari che spezzando la consegna del silenzio stanno rivelando dettagli sempre più sconcertanti. Come l’esistenza di foto nitide  scattate dagli stessi piloti dei jet militari: immagini che ritraggono mezzi aerei sconosciuti dalle prestazioni eccezionali, addirittura in grado di muoversi dall’acqua all’aria senza problemi. Ma andiamo con ordine…

Continua a leggere

Il mistero del monolite d’acciaio dello Utah

Un mistero nel mistero. Non si sa chi l’abbia realizzato, chi lo abbia collocato nel bel mezzo del nulla e chi poi lo abbia fatto sparire. Il monolite dello Utah in pochi giorni è diventato “virale”, come si suol dire quando una notizia si diffonde in un battibaleno online, e ha stuzzicato la fantasia di mezzo mondo facendo subito pensare all’omologo di pietra nera del film “2001- Odissea nello Spazio” che evocava intelligenze aliene, Ma così come è apparso, allo stesso modo è scomparso, lasciando solo dubbi e interrogativi sulla sua provenienza e sul suo scopo.

Continua a leggere

Il senatore Reid: «Lo studio sugli UFO deve andare avanti»

E ora che ne sarà dell’attesa apertura dei documenti ufficiali sugli UFO? Con il passaggio di consegne ormai avviato, il neo eletto presidente americano Joe Biden ha annunciato la sua squadra di governo. Direttore della National Intelligence, sarà per la prima volta una donna, Avril Haines. Ma proprio il capo della super-agenzia lo scorso giugno è stato incaricato dalla Commissione Intelligence del Senato di rendere disponibili in forma non classificata, entro il 31 gennaio 2021, tutti i report raccolti dalla Task Force sugli UAP della Marina militare. L’ordine sarà rispettato? Arriveranno input a favore o contro la disclosure?

Continua a leggere