La nuova scienza della coscienza

Qualcosa sta cambiando nel mondo della scienza, la sensazione è sempre più evidente. L’ultima riprova è il nuovo approccio per cercare di comprendere uno dei punti ancora oscuri che riguardano l’essere umano: come nasce la coscienza? Un interrogativo che fino al XX secolo è stato accuratamente evitato, quasi fosse un tabù o comunque un argomento inadatto per scienziati seri. Ora invece sempre più ricercatori accademici cercano di comprendere questo mistero insito nella mente umana.

Continua a leggere

“La Strega di Baratti” diventa un film

In bacheca, in primo piano, c’è un’iniziativa per la quale chiediamo il vostro aiuto.  Da qualche settimana, sono iniziate le riprese del film “La strega di Baratti”, una collaborazione tra “Alternative Studio”, guidata dal regista Gianpaolo Saccomanno, e Spazio Tesla. La pellicola prende spunto da una storia realmente accaduta: durante una campagna di scavi nel Golfo di Baratti, nel comune di Piombino, all’interno di un cimitero medioevale attiguo alla chiesa  è emerso lo scheletro di una donna ribattezzata “la strega di Baratti, perchè ha subito un rituale di sepoltura tra i più enigmatici mai scoperti in Italia.

LO SCHELETRO TROVATO SEPOLTO A BARATTI

LO SCHELETRO TROVATO SEPOLTO A BARATTI

Attraverso questa storia sulla quale si sono fatte tante ipotesi, gli amici di Spazio Tesla e di Alternative Studio hanno voluto azzardarne una loro costruendo una fiction che elabora alcune teorie sia sull’idea del tempo sia su quella dell’anima, centrali nel concetto di Medicina, Cura e Guarigione, argomenti sui quali l’Associazione  di Piacenza opera da anni.

Ma girare un film è molto costoso. Ecco perché è stata lanciata una campagna di raccolta fondi con i quali acquistare le apparecchiature tecnologiche idonee per realizzare un prodotto di qualità: microfoni, stabilizzatori, registratore, monitor video, faretti, riflettori. Inoltre, il denaro raccolto sarà utilizzato per  la promozione e la distribuzione del film. Per chi desidera ulteriori informazioni e vuole partecipare al crowdfunding, ecco il link:

https://www.eppela.com/it/projects/25644-la-strega-di-baratti

UNA SCENA DEL FILM "LA STREGA DI BARATTI"

UNA SCENA DEL FILM
“LA STREGA DI BARATTI”

UFO&Alieni, la nuova frontiera del turismo

La temuta ondata all’assalto dell’Area 51, lanciata come uno scherzo sul web e presa tremendamente sul serio dal Governo americano, non c’è stata: nei dintorni della famigerata base militare ultra-segreta, lo scorso settembre, si è radunato solo uno sparuto gruppo di curiosi. Ma la notizia è un’altra, ovvero che anche senza appelli alla mobilitazione su internet da queste parti- una zona del Deserto del Nevada con ben poche attrattive- il numero dei visitatori è in crescita, come sta avvenendo anche in altri luoghi connessi a UFO&Alieni.

Continua a leggere

La materia oscura, la particella X17 e la quinta forza della natura

È uno dei più grandi misteri del cosmo: l’esistenza della cosiddetta materia oscura- nessuno riesce a vederla, ma dagli effetti che produce sappiamo che c’è. Ora, un gruppo di scienziati avrebbe individuato una nuova forza della natura– la quinta- che farebbe da ponte tra il nostro mondo visibile e quello invisibile, nascosto tra le pieghe della realtà. L’indizio, scovato dai fisici dell’Istituto ungherese per la Ricerca Nucleare, è una particella finora sconosciuta.

Continua a leggere

“L’Intelligence ha informazioni sugli UFO, ma non le condivide”

Centinaia di segnalazioni ogni anno, migliaia di foto e filmati che ormai intasano il web, un numero imprecisato di falsi che rendono sempre più difficile comprendere l’esatta dimensione del fenomeno. Stiamo parlando di oggetti volanti non identificati, tornati decisamente alla ribalta grazie ai video dei piloti militari americani- autenticati dai vertici del Pentagono e della Marina- resi pubblici da To The Stars Academy che ora si prefigge, come obiettivo, anche la caccia alle bufale UFO su Internet.

Continua a leggere

“Ci sono insetti su Marte”, lo dice un entomologo

Non è la prima volta– e non sarà neppure l’ultima- che qualcuno annuncia di aver individuato, tra le migliaia di foto scattate su Marte, immagini di animali, ossa, fossili… Ma che l’autore di tali affermazioni sia un ricercatore tra i più seri e stimati del suo settore, che ne abbia parlato ad un pubblico di addetti ai lavori e che il suo studio sull’argomento sia stato poi postato online a disposizione degli altri esperti, bè, questo effettivamente non capita tutti i giorni.

Continua a leggere