Il pilota filma un UFO: “Mai visto nulla del genere”

Succede di frequente, molto più di quanto non immaginiamo, molto più di quanto non venga ammesso. Ma quasi tutti i piloti, almeno una volta nella loro vita, mentre sono in volo si imbattono in qualcosa che non sembra corrispondere a velivoli o fenomeni noti e che sfugge alla loro comprensione. Sicuramente però non capita tutti i giorni che chi si trova ai comandi di un aereo abbia la prontezza- e la fortuna-  di riprendere ciò che vede. Un comandante turco ci è riuscito.

Continua a leggere

“La vita su Marte può esistere anche ora”

La vita su Marte, per la maggior parte degli astrobiologi, era una realtà miliardi di anni fa. Ma oggi- quasi tutti concordano- non esiste più. Quasi tutti, perché ci sono anche ricercatori che sospettano, invece, che in qualche luogo, in qualche forma, gli organismi viventi marziani abbiano trovato il modo di sopravvivere al cataclisma che ha trasformato un mondo azzurro come e più del nostro nel Pianeta Rosso attuale, arido, freddo e inospitale.

Continua a leggere

Tutti sulla Luna… Anche Jeff Bezos

La Luna sta tornando di moda. Dopo decenni di disinteresse, si sta riaprendo la corsa al nostro satellite, esattamente com’era accaduto negli anni ’60 del secolo scorso. Una gara non a chi arriva prima, non più, ma a chi arriva meglio, per posizionare la propria bandierina e rivendicare diritti.  E non lo fanno solo i Governi: ad ambire una fetta di suolo lunare sono sempre più i privati. L’ultimo della lista, ma con grandi ambizioni di superare tutti gli altri, è il miliardario Jeff Bezos, l’uomo più ricco del mondo.

Continua a leggere

Sì, la Marina studierà gli UFO. Ma in segreto…

La Marina Militare statunitense ha intenzione di studiare gli oggetti volanti non identificati avvistati dai suoi piloti. Ve lo abbiamo raccontato solo pochi giorni fa in un articolo del blog che spiegava la volontà di predisporre un vero e proprio sistema ufficiale di segnalazione e investigazione da seguire in questi casi. Una notizia che suonava come una sorprendente apertura, dopo decenni in cui ci è stato ripetuto dagli alti ufficiali di mezzo mondo che quel tipo di  oggetti – chiamateli UFO alla vecchia maniera oppure UAP (Unidentified Aerial Phenomenon) o magari  AAV (Anomalous Aerial Vehicle), poco cambia- non esistono. Ma di nuovo, purtroppo,  non c’è altro.

Continua a leggere

Occhio agli asteroidi: “Prima o poi uno grosso ci colpirà…”

Non sappiamo quando accadrà, ma sappiamo che prima o poi accadrà. Si può riassumere in questo modo l’intervento- per nulla rassicurante- di Bill Nye, noto divulgatore scientifico della tv americana e ora a capo dell’associazione no profit Planetary Society. La data ancora da destinarsi , ma in ogni caso certa, è quella del prossimo impatto con un asteroide grande, grosso e cattivo, almeno quanto quello che ha sterminato i dinosauri. Non è la prima volta che ce lo sentiamo dire, ma l’occasione in cui ce l’hanno ripetuto era piuttosto ufficiale.

Continua a leggere

La Marina USA:”Nuove procedure per segnalare gli UFO”

La Marina Militare degli Stati Uniti sta definendo le nuove linee-guida che i  suoi piloti e il resto del personale militare dovranno seguire se si imbattono in velivoli non identificati. Un significativo passo in avanti, visto che per decenni le autorità militari americane (come quelle di mezzo mondo) hanno negato l’esistenza di quegli oggetti,  nel corso del tempo chiamati Foo Fighters,  dischi volanti, UFO e ora con il più asettico termine di Fenomeni Aerei Non Identificati o UAP. Ora invece hanno deciso di creare una procedura ufficiale per raccogliere le segnalazioni e analizzare gli avvistamenti privi di spiegazione.

Continua a leggere